NEWSLINET.IT: Newsletter n. 622 del 14/09/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 622 del 14/09/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 622 del 14/09/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 622 del 14/09/2011
L’asta competitiva per l’aggiudicazione dei diritti d’uso di 255 MHz di spettro radioelettrico, divisi tra le bande degli 800, 1800, 2000 e 2600 MHz, fa segnare di giorno in giorno nuovi record.
 
Si è conclusa ieri alle ore 18.45 la decima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
 
Come noto, il Ministero dello Sviluppo Economico – Comunicazioni ha adottato i bandi per l’assegnazione delle frequenze DTT alle emittenti televisive locali delle regioni Liguria, Toscana e Umbria , ai sensi dell’art. 4, del D.L. 34/2011, convertito con modificazioni, dalla L. 75/2011.
”Il passaggio al digitale terrestre, fissato per il prossimo novembre, rischia di determinare un colpo mortale per le televisioni locali toscane”.
 

Con decreto ministeriale pubblicato della Gazzetta Ufficiale del 7 settembre, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, nell’ambito delle risorse del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, ha riservato una quota pari a 10 milioni di euro alla concessione di cogaranzie e controgaranzie a favore dei consorzi dei confidi.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 622 del 14/09/2011
Con un disegno di legge costituzionale, approvato nella riunione del Consiglio dei Ministri dell’8 settembre 2011, il governo dà il via all’iter necessario per introdurre nella Costituzione della Repubblica italiana il principio del pareggio di bilancio.
Parere negativo sul Piano nazionale di assegnazione delle frequenze per il digitale terrestre che penalizza le emittenti locali marchigiane a causa delle interferenze con i paesi esteri.
Per nulla intimorito dallo scandalo delle intercettazioni che lo ha obbligato a coprirsi abbondantemente il capo di cenere e a chiudere il suo News of the World, Rupert Murdoch ha gia’ pronto un piano di rafforzamento per l’Italia e lo sta mettendo in opera.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
In una lunga lettera al Corriere della Sera il consigliere del CdA di Mediaset Gina Nieri ha esposto il punto di vista dell’azienda del premier Berlusconi sulle polemiche relative al cd. beauty contest, la procedura per l’attribuzione senza gara competitiva del dividendo interno.
Esordio il 9 settembre, con l’anticipo Padova-Bari, per la trasmissione sul digitale terrestre delle partite ‘top’ della Serie B.
Nella prima metà degli anni ’70 la modulazione di frequenza italiana non era più solo occupata, come era stato nei decenni precedenti, dalle poche emissioni RAI. In molte località italiane, scorrendo la manopola della sintonia, si ascoltavano curiose trasmissioni locali.
Si è svolto l’8 settembre al Lido di Venezia nello spazio incontri Digital Expo il convegno “Il Mercato che non c’è. Autori, produttori, navigatori nell’isola del web”, promosso dalla Società Italiana Autori Editori, con l’Anica e le Giornate degli Autori, in collaborazione con Nova/Sole 24 Ore: tutti si sono detti d’accordo sulla necessità di favorire subito l’offerta legale delle opere in rete.
Sarebbe opportuna "una piu’ precisa e mirata finalizzazione di parte dei proventi" dell’asta per l’assegnazione delle frequenze 4G "a misure di sostegno per la banda larga e le reti di nuova generazione".
Si è conclusa l’ottava giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600. Nel corso di 13 diverse tornate, sono stati effettuati 8 rilanci sia per acquisire blocchi di frequenze in banda 800 sia in quella 2600, portando un incremento totale di 805.872.329 euro rispetto alle offerte iniziali, ovvero circa 25,9 milioni di euro in più rispetto a ieri.
Si è conclusa alle ore 18.40 di giovedì 8 settembre la settima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
La politica sta richiedendo agli italiani uno sforzo economico immane. In due anni, per pareggiare il bilancio pieno di buchi che, dagli anni Ottanta, continua a imbarcare acqua senza mai affondare definitivamente (e forse l’affondo definitivo sarebbe l’unica maniera per far comprendere agli italiani – politici e comuni cittadini – la situazione critica in cui si trovano), l’Italia dovrà trovare 54,2 miliardi di euro, secondo la versione finalmente definitiva della manovra, approvata ieri sera dal Senato.
I notiziari online e i blog si sono popolati in questi giorni di news i cui titoli suonano tutti più o meno così: “la pirateria si aggiorna, tramontano i torrent, arrivano i cyberlocker”.
E’ stato licenziato dal Governo il decreto legislativo che, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, si prefigge di ridurre a tre i riti del processo civile unificando le regole del contenzioso.
Via libera a maggioranza, dalla commissione cultura del Consiglio regionale della Toscana, guidata da Nicola Danti (Pd), alla proposta di legge regionale in vista del passaggio al digitale terrestre.
Si è conclusa alle ore 18.15 di mercoledì 7 settembre la sesta giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 622 del 14/09/2011