NEWSLINET.IT: Newsletter n. 621 del 07/09/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 621 del 07/09/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 621 del 07/09/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 621 del 07/09/2011
È scaduto alle ore 12 di martedì 6 settembre 2011, il termine per la presentazione delle domande di partecipazione alla procedura per l’assegnazione dei diritti d’uso di 6 frequenze televisive in digitale terrestre (5 in DVB-T e 1 in DVB –H), di cui alla delibera n. 497/10/CONS dell’Agcom.
 
Entro il prossimo mese di settembre dovranno essere presentate le domande ai fini dell’inserimento nelle graduatorie previste dall’art. 4 del D.L. 34/2011 (convertito dalla L. 75/2011) per l’ottenimento dei diritti di uso relativi alle frequenze radiotelevisive nelle Regioni Liguria, Toscana e Umbria, in previsione del prossimo switch-off.
 
La Federazione Radio Televisioni (FRT), che prima della discussione avanti al Consiglio di Stato nella camera di consiglio del 30/08/2011 dell’istanza interinale di Agcom contro la sentenza del TAR Lazio (che aveva annullato la delibera 366/10/CONS recante la regolamentazione del logical channel numbering) aveva mantenuto un profilo basso, ha commentato l’esito del giudizio cautelare.
“Nella manovra bis è avvenuto ciò che tragicamente si poteva temere: bocciato il nostro emendamento finalizzato a far pagare le frequenze televisive nel passaggio al digitale; bocciato l’emendamento teso a ridare risorse al fondo per l’editoria.  E’ l’esempio più evidente del conflitto d’interessi”.
Si è conclusa alle ore 18.20 di lunedì 5 settembre 2011, la quarta giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
 

La televisione, considerando anche i marchi Sky e Fox e le tv digitali rilevate da Nielsen, chiude i primi sei mesi in calo (-4,7%), con una raccolta superiore a 2,5 miliardi di euro.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 621 del 07/09/2011
Un testo unico per razionalizzazione e semplificare la normativa speciale in materia civile a soli tre modelli procedimentali contenuti nei codici: il rito del lavoro, il rito sommario di cognizione e il rito ordinario di cognizione.
Il documento con gli emendamenti correttivi al decreto legge n.138 del 13 agosto 2011 recante “Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo” è stato presentato alla commissione Bilancio del Senato nel pomeriggio del primo settembre dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti.
Con il web chiamare costa meno: Google, Messagenet e Skype aiutano a comunicare risparmiando, battendo la concorrenza degli operatori tradizionali.
Ancora poche ore e saranno chiusi i giochi per concorrere all’assegnazione delle sei frequenze televisive liberate dal passaggio dall’analogico al digitale terrestre.
Si parlerà di pirateria e di tutela del diritto d’autore on line al Lido l’8 settembre al convegno dal titolo “Il mercato che non c’è. Autori, produttori, navigatori nell’isola del web” (Digital Expo, Sala Stucchi dell’Hotel Excelsior, ore 15).
Possedere e gestire un colosso come Endemol che nel 2007 e’ stata acquistata dalla jv formata da Mediacinco Cartera (gruppo Mediaset), Cyrte e Goldman Sachs, vuole dire avere in mano la stragrande maggioranza dei contenuti editoriali destinati alla televisione, il media piu’ influente in assoluto.
Secondo Vincenzo Vita (PD), conflitto di interessi di Silvio Berlusconi non ha consentito di far approvare l’emendamento alla manovra finanziaria che puntava a trasformare il beauty contest in un’asta per la vendita delle frequenze del digital dividend.
E’ cosa nota che le prime radio libere europee iniziarono a trasmettere su navi ancorate al di fuori dei limiti territoriali dei singoli stati sovrani.
Si è conclusa ieri alle ore 18.00 la terza giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
Il telegiornale condotto da Enrico Mentana su La7 pare abbia dato una vera e propria svolta radicale all’informazione e alla cultura italiana: il successo degli ascolti unito alla competitività della rete è infatti diventato lo stimolo per una crescita senza limiti.
In tema di liquidazione dell’Iva di gruppo, qualora la società aderente alla procedura incorpori – mediante un’operazione straordinaria di fusione – un’altra società estranea alla partecipazione, il credito Iva maturato da quest’ultima nel corso dell’anno in cui è avvenuta l’incorporazione non può mai confluire nell’Iva di gruppo.
Si trattava di un servizio pressoché unico nel panorama della rete italiana: Faucet, un videoregistratore personale programmabile tramite il sito internet www.vcast.it, che permetteva di registrare un bouquet di canali televisivi digitali (perlopiù Rai, ma anche Cielo, Sportitalia e altri) in formati predisposti per i dispositivi mobili (ma anche in DivX).
Si è conclusa alle ore 19.15 la seconda giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
”Truffa delle frequenze tv, Far West dell’etere, mancati incassi per lo Stato, canali impacchettati e munificamente donati a Rai e Mediaset a spese dei contribuenti, tagli dei fondi alle emittenti locali, attacco al pluralismo: la transizione verso il digitale terrestre non e’ rosea, faccio mia la denuncia del saccheggio dell’etere espressa dalla stampa nazionale”.
Mentre mancano pochissimi giorni all’apertura della pre-selezione dei partecipanti al beauty contest, l´asta non competitiva organizzata da Romani pare più che mai a rischio.
Il Beauty contest è per la seconda volta davanti al TAR. Telecom Italia Media Broadcasting, Mtv Italia e Telecom Italia Media hanno infatti impugnato al Tribunale amministrativo del Lazio il bando per l’assegnazione di 5 multiplex (frequenze) costituenti il cosiddetto "dividendo interno".
Si è conclusa alle 18.15 di ieri la prima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze 4G. Nel corso di tre diverse tornate, sono stati effettuati otto rilanci che hanno riguardato la banda 800, portando un incremento di 59 milioni di euro rispetto alle offerte iniziali.
In questi termini si è espressa la Corte di Cassazione nella sentenza n. 28081 depositata lo scorso 15/07/2011 sussumendo sotto l’alveo degli artt. 21 e 24, comma 2, della Costituzione anche il contenuto di un esposto per l’esercizio del potere disciplinare rivolto ad un organo amministrativo.
Tra novrembre 2011 e maggio 2012 si terrà il corso di perfezionamento in "Il nuovo diritto dei media e la società dell’informazione. Mercato, tecnologie, reti, contenuti e tutele" presso l’Università degli studi di Milano.
Il Consiglio di Stato ha confermato, con ordinanza in data 30/08/2011, la sospensiva concessa con decreto inaudita altera parte a seguito del ricorso proposto dall’Agcom e dal MSE-Com per l’annullamento della sentenza del TAR Lazio che aveva annullato la Delibera 366/10/CONS recante il Piano di numerazione automatica dei canali DTT.
Martedì 30 agosto presso il Dipartimento Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico, sono state aperte in seduta pubblica le offerte economiche presentate dalle società ammesse alla gara – Telecom Italia, Vodafone, Wind e H3G – per l’utilizzo delle frequenze 4G (in banda 800, 1800, 2000, 2600).
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 621 del 07/09/2011