NEWSLINET.IT: Newsletter n. 620 del 31/08/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 620 del 31/08/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 620 del 31/08/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 620 del 31/08/2011
Martedì 30 agosto presso il Dipartimento Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico, sono state aperte in seduta pubblica le offerte economiche presentate dalle società ammesse alla gara – Telecom Italia, Vodafone, Wind e H3G – per l’utilizzo delle frequenze 4G (in banda 800, 1800, 2000, 2600).
 
Come noto, il TAR del Lazio ha di recente annullato la delibera n. 366/10/CONS della Agcom recante il piano di numerazione automatica dei canali della tv digitale terrestre in chiaro e a pagamento.
 
In attesa del 30 agosto, data in cui il Consiglio di Stato discuterà l’istanza cautelare proposta da Agcom nel ricorso contro la sentenza del TAR Lazio di annullamento della delibera 366/10/CONS, i fornitori di servizi di media audiovisivi analizzano i bandi indetti dal MSE-Dipartimento Comunicazioni per l’attribuzione dei LCN nelle regioni Liguria, Toscana e Umbria.
Entro il prossimo mese di settembre dovranno essere presentate le domande ai fini dell’inserimento nelle graduatorie previste dall’art. 4 del D.L. 34/2011 (convertito dalla L. 75/2011) per l’ottenimento dei diritti di uso relativi alle frequenze radiotelevisive nelle Regioni Liguria, Toscana e Umbria, in previsione del prossimo switch-off.
Deflagra lo scontro sull’assegnazione tramite gara non competitiva (beauty contest) del dividendo interno. Ad alimentare la già intensa polemica sull’assegnazione gratuita di 6 multiplexer DTT nazionali è Carmelo Briguglio, vice presidente vicario dei deputati di FLI.
 

Era solo questione di tempo: la convergenza dei media, sempre più orientata verso il modello internet, produce ibridazioni e nuovi modelli di fruizione.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 620 del 31/08/2011
L’afa soffocante ed il caldo intenso, sperimentato quest’estate, spinge l’audicence della TV digitale, grazie anche al contributo dei più piccoli, attratti dai canali dedicati ai cartoons, ed all’educazione più permissiva dei genitori durante le vacanze estive.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
L’Antitrust ha intimato alla società Estesa Limited di sospendere ogni attività diretta a pubblicizzare su Google Adwords o su altri strumenti di pubblicità online, in via diretta o indirettamente tramite siti ponte, la fruizione gratuita di software scaricabili dal sito www.italia-programmi.net.
La manovra correttiva all’esame in commissione Bilancio al Senato ”e’ l’esatto opposto di quello di cui l’Italia e gli italiani hanno bisogno”.
Il mercato delle concessionarie pubblicitarie si scompone in divisioni dedicate all’interno delle singole case editrici, per una pubblicità “su misura” ed indipendente.
È scaduto il 29 agosto il termine per la presentazione delle offerte economiche per la partecipazione alla gara per le frequenze nelle bande 800, 1800, 2000, 2600 Mhz.
Il governo ha deciso di mettere all’asta le frequenze radio lasciate libere dal ministero della Difesa e dalle Tv locali dopo il passaggio al digitale terrestre nella speranza di ottenere almeno 2,4 miliardi di denaro fresco.
La contagiosa mania del social network non opera distinzioni: colpisce infatti anche la categoria dei liberi professionisti che, caduti nella rete “sociale”, abitano il web.
Lunedi le quattro societa’ ammesse alle partecipazione alla gara per l’utilizzo delle frequenze nelle bande 800, 1800, 2000, 2600 Mhz, dovranno presentare le offerte.
Ci eravamo lasciati in una delle precedenti puntate della rubrica Storia della radiotelevisione italiana (molto gradita ai lettori, a giudicare dalle email che giungono in continuazione) con la fissazione della prima emissione radiofonica libera italiana all’aprile 1973.
"Si avvicina la resa dei conti per porre fine allo scandalo delle graduatorie Corecom utilizzate quale criterio per l’assegnazione alle tv locali della numerazione LCN".
Di rosso ci sono rimaste soltanto le casse. Già, perché del ministro Brambilla, entusiasta fondatrice di quello che per Forza Italia (alias, Pdl), partito verticistico fondato sul culto della personalità del capo, sarebbe dovuto diventare l’amplificatore della vox populi, si sono perse le tracce già da un bel pezzo.
Presto potremmo svegliarci dal sogno di Internet senza fine. La Francia – paese ormai prossimo ad assumere le redini continentali insieme alla Germania – discute sulla questione ed elabora un sistema che prevede limiti di consumo della banda larga fissa, mentre l’Italia pensa ad una strategia di intervento.
Il consiglio di amministrazione di News Corp ha riconfermato la propria fiducia a Rupert Murdoch come chairman e chief executive officer.
Le emittenti private Radio Fiume Ticino e Radio 105 sono state nominate oggi a Zurigo "Radio dell’anno 2011" nell’ambito dello Swiss Radio Day.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 620 del 31/08/2011