NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012
Nel 2015 si terrà a Ginevra la Conferenza Mondiale delle Radiocomunicazioni (WRC-15) nel corso della quale, secondo la Federazione Radio Televisioni (FRT), "è ormai evidente quale sarà la posizione dell’Italia in merito alla futura destinazione della banda 700 Mhz (canali 50-60 UHF)".
sit blue logo 756x56 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012
banner tecnomedia 247x56  1 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012
banner elite 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012
SIT 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012
 
Sono già circa 300 i mandati di pagamento predisposti dalla DGSCER del Dipartimento per le comunicazioni del Ministero dello Sviluppo economico relativi alle misure di sostegno alla radiofonia per l’anno 2010.
Lo rende noto in una nota l’associazione Aeranti-Corallo, informando che "nei prossimi giorni il
 
Lettere di licenziamento per il personale di E’tv, con effetto a partire dal prossimo 1 dicembre, sono state spedite oggi a tutti i giornalisti dell’emittente e a quasi tutto il personale tecnico-amministrativo.
Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie presieduto ha approvato ieri all’unanimità, su proposta dei relatori Maurizio Decina e Antonio Martusciello, una prima bozza dello schema di provvedimento concernente le procedure di gara previste dalla legge 44/2012 in materia di frequenze televisive.
Un calo di quasi 3 miliardi di euro negli investimenti pubblicitari nel settore dell’editoria dal 2007 a oggi, con una flessione percentuale intorno al 22 per cento.
 

SIT1 0 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012
bann superstreaming 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012
banner tecnomedia 247x56  1 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012
Gli uomini del nucleo speciale radiodiffusione e editoria della Guardia di Finanza hanno sequestrato 2,5 milioni di contributi pubblici – ancora non erogati – dal fondo per l’editoria e destinati al quotidiano “Roma” nonché le quote societarie di cinque imprese e un immobile per il valore complessivo di altri 2,5 milioni.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012
Sì a una riforma dell’editoria che dia respiro, regole e finanziamenti certi, stabilita’ e trasparenza al settore e si occupi del riequilibrio del mercato della pubblicita’, no a una legge che penalizzi pluralismo e qualita’ dell’informazione e discrimini le piccole realta’ editoriali.
A qualche mese dal debutto della Srls (società a responsabilità limitata semplificata), prevista dal Decreto sviluppo (D.l. 22 giugno 2012, n. 83, convertito con la legge 7 agosto 2012, n. 134) ci si è resi subito conto che questa nuova forma societaria non ha avuto il riscontro atteso.
 
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
In riferimento ad alcune interpretazioni di stampa, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, ha fornito precisazioni a riguardo della Delibera 550/12/CONS.
Tra ieri e oggi si sono registrati danni alle frequenze di radio e televisioni di Roma. Le redazioni di Teleradiostereo, Tele Roma 56 e T9 sono state infatti evacuate nel primo pomeriggio di ieri per il pericolo di allagamento.
Manette ai polsi per l’ex presentatore radiofonico Dave Lee Travis, arrestato nell’ambito delle indagini sul defunto presentatore della Bbc, Jimmy Saville, accusato di aver commesso abusi su centinaia di donne, anche minorenni.
Alla base della decisione di spostare la data, dall’iniziale 19 novembre al 30 e ora al 3 dicembre, la spinosa questione del debito, riconducibile a LA7, e la pressione di 3Italia che vorrebbe rilevare l’intero “pacchetto”, ma non riuscirebbe a convincere la controllante di Hong Kong, H3G.
Il primo rosso non si scorda mai. E non se lo scorderà tanto facilmente Piersilvio Berlusconi, vicepresidente di Mediaset, a seguito di un settembre nero che ha portato il suo biscione per la prima volta in rosso in oltre trent’anni di storia.
Consumata l’estate, il rientro dal sonno agostano ha portato con sé rinfrescanti novità anche nel campo del mercato pubblicitario francese che – se comparato con il mese di settembre dello scorso anno – a fronte di un decremento della vendita di spazi pubblicitari su internet del 5,6%, sembrerebbe emancipare il mezzo televisivo che ha registrato, invece, un incremento del 3,3%.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 682 del 21/11/2012