NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015

newsletter newsline logo1 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015 newsletter title11 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015 newsletter topright3 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015
In limine temporis, il TAR Lazio discuterà il ricorso relativo alla cessazione dell’attività dei network provider operanti su frequenze (astrattamente) incompatibili con assegnazioni DTT estere, prevista per il 30 aprile 2015 (nel quale si è costituita ad adiuvandum delle ragioni delle emittenti locali del proprio territorio la Regione Puglia, area più colpita dall’espunzione di canali).
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015
 
“Mediaset non c’entra nulla. Chi lo scrive fa confusione tra standard tecnologici e frequenze”. Così il sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli aveva replicato a un articolo del Fatto Quotidiano del 27 gennaio che parlava di “regalo a Mediaset” a proposito del rinvio dell’introduzione dei televisori che ricevono trasmissioni in tecnologia DVB T2 deciso nel decreto Milleproroghe.
 
E’ ancora scontro politico sulla questione dei canoni per i diritti d’uso tv DTT nell’ambito del decreto Milleproroghe, oggetto di controemendamenti che potrebbero azzerare il maxisconto di quasi 40 mln di euro a favore dei superplayer RAI e Mediaset introdotto in attuazione di una controversa delibera Agcom (già attenzionata dall’UE).
In sostanziale linea con il trend dei principali strumenti pubblicitari, anche la radio chiude il 2014 con un fatturato della pubblicità nazionale in calo dell’1,8%. Il calo contenuto è stato conseguito grazie al forte recupero condotto, in particolare nell’ultimo trimestre, dopo i disastrosi mesi estivi.
Torna a crescere la pubblicità televisiva e inverte la tendenza anche la pay tv: Sky segna +30.000 utenti sat.

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015
Con l’adozione delle misure richieste dal Garante privacy, i principali Internet eXchange Point italiani (Ixp) hanno innalzato il livello di protezione delle reti di comunicazione.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015
L’opinione pubblica mostra un crescente interesse per la bioetica, la nuova "scienza" che si occupa dei problemi etici sollevati dallo sviluppo della medicina e delle biotecnologie.
Il primo febbraio scorso ha aperto il nuovo canale televisivo panarabo al-Arab News Channel di proprietà del miliardario principe saudita Alwaleed bin Talal.
Il Corso di diritto alimentare giunto alla sua terza edizione, conserva l’impianto manualistico di ricognizione dei contenuti della disciplina.
Sta per essere completata l’installazione dell’antenna più alta della città di Milano. Sopra la torre Isozaki è infatti in fase di costruzione un supporto di 40 metri (che porterà l’altezza del grattacielo a 247 metri dal suolo) che ospiterà i diffusori RAI già in corso Sempione.
Consultazione pubblica sulle procedure e regole per l’assegnazione e l’utilizzo delle frequenze disponibili nella banda 1452-1492 MHZ per sistemi terrestri di comunicazioni elettroniche.
Importante operazione nell’ambito del towering: il gruppo spagnolo Albertis Telecom si sarebbe aggiudicato la trattativa in esclusiva per l’acquisto di una quota del 90% della società titolare dei tralicci della telefonia (6.000 unità) messi in vendita da Wind.
Non si placano le polemiche relative all’emendamento all’art. 3 del decreto Milleproroghe afferenti ai canoni per i diritti d’uso delle frequenze DTT che, nella formulazione prevista da una controversa delibera di fine estate dell’Agcom, avrebbero agevolato i superplayer RAI e Mediaset penalizzando per converso (e fortemente) gli operatori nazionali minori e le locali.
Gianfranco Riga, pubblicitario ed editore di Video Calabria 8 è morto all’età di 46 anni nei giorni scorsi a causa di un infarto, nella sua abitazione di Piazza Pitagora, a Crotone.
Consultazione pubblica sullo schema di testo coordinato dei regolamenti in materia di obblighi di programmazione ed investimento a favore di opere europee e di opere di produttori indipendenti.
La “tv-focolare”, la televisione delle famiglie, non esiste più da diverso tempo: in questi ultimi anni l’audience si è frantumata nelle decine di canali, sorti grazie al passaggio al digitale.
Continuano i segnali positivi per il mercato pubblicitario televisivo nel mese di febbraio, che fanno presagire, per i prossimi mesi, una crescita dei ricavi della raccolta tra il 2 e il 4%.
Che Netflix e gli altri operatori televisivi via internet siano ormai una minaccia per i broadcaster tradizionali internazionali è cosa risaputa: la conferma ufficiale a questa tendenza è arrivata anche dalla valutazione del report Global Media di Société General (SocGen), che ha analizzato al microscopio sei società di media statunitensi, di cui tre tradizionali (Cbs, 21st Century Fox e Viacom) e tre online (Facebook, Google e Netflix).
“A seguito dell’esame delle osservazioni pervenute da parte di alcuni operatori di rete della Regione Emilia Romagna nonché di pronunce della Magistratura sono state apportate variazioni alla graduatoria di assegnazione delle frequenze televisive della regione Emilia Romagna”.
Con il capo II riprende la trattazione dei casi tradizionali dei diritti connessi; appunto quelli collegati alle emissioni radiofoniche e televisive. Questo capo consiste in un solo articolo, l’art. 79.
Nell’ultimo mese del 2014 gli investimenti sul web sono cresciuti del Web 14,5%, quelli su Mobile del 19,7%, sui Tablets del 31,5%, mentre su Smart TV/Console sono calati del -61,0%.
Il libro affronta il tema dell’efficientamento energetico del costruito e della progettazione degli “edifici a energia quasi zero”, attraverso l’evoluzione della normativa e l’esposizione di esempi di buone pratiche e progetti svolti.
La materia della responsabilità civile da cose in custodia ex art. 2051 è stata caratterizzata da una significativa evoluzione a seguito delle diverse soluzioni dottrinali e innovazioni giurisprudenziali.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 791 del 11/02/2015