NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015

newsletter newsline logo1 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015 newsletter title11 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015 newsletter topright3 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015
Lanciato come servizio di streaming nel 2007, Netflix è oggi la tv on line più diffusa al mondo, con 62 milioni di abbonati in oltre 50 paesi e mette a disposizione più di 100 milioni di ore di programmazione.
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015
annunci radiotelevisivi newsletter - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015
 
"Si tratta di una Libera scelta di Mediaset che non ci lascia particolarmente sorpresi e procediamo di conseguenza. Siamo molto tranquilli e stiamo ovviamente già impostando le modifiche necessarie".
 
Rischio perenzione senza recupero successivo dei contributi ex L. 448/2001 e DM 225/2002 per l’annualità 2005. Il termine ultimo per estinguere il fondo cade il decimo anno successivo alla domanda, quindi il prossimo 30/09/2005 e il  governo Renzi avrebbe intenzione di incamerare nelle scarne borse statali tali somme.
Come ipotizzato, il mercato pubblicitario riduce la ripresa nel primo semestre 2015 e sconta una flessione del 2,8% rispetto allo stesso periodo 2014 (che però si contrae a -0,2% contando la porzione di web non monitorata – principalmente search e social).
Confermate le indiscrezioni degli ultimi mesi (questo periodico fu il primo a ventilare l’operazione): i gruppi Viacom International Media Networks e Sky Italia annunciano di aver siglato un accordo per il passaggio di proprieta’ della societa’ Nuova Societa’ Televisiva Italiana, gia’ MTV Italia, editore del canale generalista nazionale posizionato al numero 8 del digitale terrestre.

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015
A seguito della riorganizzazione dei canali della LT Multimedia, dal 1° settembre, dopo Leonardo (LCN 222), anche il canale televisivo in lingua tedesca Alice Kochen è stato eliminato dal bouquet DTT (dove occupava il logical channel number 224).
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015
Ieri ha fatto il suo debutto "Umbria Uno", nuova tv regionale del gruppo televisivo campano Cmg (di cui fa parte Canale 21, la tv leader in Campania e nel Lazio).
Alberto Hazan, deus ex machina e presidente del Gruppo Finelco (holding milanese che controlla le emittenti nazionali Radio 105, RMC e Virgin Radio), gongola.
Radio 105 non cresce solo negli ascolti ma sfonda anche con il suo sito 105.net che a fine luglio 2015 ha raggiunto quota 2.5 milioni di visitatori unici (+29.3% luglio 2015 su luglio 2014) e 14 milioni di pagine viste.
Semestre d’oro per la tedesca RTL (società del gruppo lussemburghese omonimo) che ha riveduto in positivo anche le stime per il 2015. La prima metà dell’anno ha infatti segnato un aumento del 73,8% dell’utile netto, collocato a 351 milioni, mentre i ricavi sono saliti del 3,8% (2,8 miliardi).
Oggi è così scontato che ormai non ci si pensa più, mentre, quasi un secolo fa, l’idea che il pubblico di un servizio editoriale pagasse la prestazione del medium con l’impegno morale ad ascoltare gli spot saldati da un terzo (l’inserzionista) era una scommessa rivoluzionaria.
La Bbc annuncia all’orizzonte ulteriori tagli che rischiano di tradursi in almeno 30 mila nuovi licenziamenti all’interno dell’industria televisiva inglese.
La pace (armata) tra Sky e Mediaset non è durata a lungo: per il 7 settembre è stata infatti già annunciata dal Biscione la ripresa delle ostilità, con l’oscuramento dei propri canali generalisti in chiaro (Canale 5, Italia 1 e Rete 4) sulla piattaforma di Sky (LCN 105, 106 e 107).
Per pratiche commerciali ingannevoli e aggressive, l’Antitrust ha irrogato complessivamente sanzioni per 500.000 euro a quattro operatori di e-commerce: Kgegl, Moonlooker, Il Mercato dell’Affare e Zionsmartshop.
La riapertura di una stazione è da porre in evidenza in un periodo nel quale a tenere banco sono essenzialmente notizie sulla chiusura delle radio locali.
La televisione di proprietà della città di Belgrado Studio B (243 dipendenti) è stato venduta nei giorni scorsi per la cifra di 530.000 euro alla società pubblicitaria Maxim media doo, legalmente rappresentata da Ružica Krdžić.
La radio digitale può esprimersi con grande seguito anche attraverso WhatsApp, come dimostra il successo di una radio abruzzese domiciliata sulla nota applicazione telefonica.
Continua il disimpegno della famiglia Campione dal settore radiotelevisivo. Dopo il terremoto degli anni scorsi nell’ambito radiofonico che aveva portato al default della concessionaria Radio & Reti (dichiarata fallita nell’agosto 2013 dopo l’ammissione al concordato preventivo nell’autunno dell’anno precedente), player di spicco della fine degli anni ’90 e del primo decennio del 2000 (che aveva raccolto l’eredità della storica Divisione Radio Italia), Enzo e Huguette Campione lasciano il direttivo della Publishare.
Potrebbe essere stato un hackeraggio nostrano cammuffato da attacco jihadista quello che il 17 agosto ha colpito i siti di Radio Dimensione Suono Roma, Ram Power e Dimensione Suono Due, tutte emittenti del gruppo romano RDS.
Giallo di mezza estate nella FM romana (e non solo): la rete nazionale Radio Italia lascia gli storici 104,2 MHz, sui quali era succeduta sul finire degli anni ’80 a Radio Kosmo Stereo per approdare sui decisamente meno performanti 97,5 MHz di Radio Meridiano 12 (che cessa l’attività).
Radio Pulce, storica emittente di Firenze (fondata da Mauro Ballini ideatore, tra le altre iniziative editoriali, di Telelibera e del quotidiano La Città) ha ceduto la sua unica frequenza (99.100 MHz) a RDF 102.7, terminando così le proprie trasmissioni in FM.
(continua da articolo precedente) La sezione VI del Capo II del Titolo III che tratta dei diritti dell’autore sulle vendite successive di opere d’arte e di manoscritti, all’art. 150 stabilisce al primo comma che il compenso sul prezzo di ogni vendita successiva alla prima cessione delle opere da parte dell’autore compete all’autore stesso solamente se il prezzo della vendita non è inferiore a € 3.000,00.
Pubblicata sul sito dell’Agcom la delibera n. 226/15/CONS, con cui è stato approvato il nuovo Regolamento sulle controversie tra operatori che modifica e integra il precedente Regolamento di cui alla delibera n. 352/08/CONS.
L’articolo 1 della legge 29 luglio 2015, n. 115 recante "Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2014" dispone – a decorrere dal 18 agosto 2015 – l’abrogazione delle disposizioni relative alla commercializzazione di apparecchiature televisive in Italia.
L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni attraverso la delibera Agcom 265/15/CONS del 28/04/2015 pubblicata nel mese di luglio, ha adottato le Linee guida sulla quantificazione delle sanzioni amministrative pecuniarie irrogate nelle materie di propria competenza.
Al Titolo III, disposizioni comuni, nel Capo II, trasmissione dei diritti di utilizzazione, si trova la Sezione IV nella quale sono contenute le diposizioni relative ai diritti che competono all’autore di opere d’arte e di manoscritti, per le vendite successive alla prima cessione delle opere stesse da parte dell’autore.
Gledyson Carvalho, giornalista e direttore della brasiliana Radio Liberdade 90,3 FM, è stato assassinato negli studi dell’emittente durante la diretta.
Dopo un periodo di (apparente?) euforia, i conti de La 7 cominciano a dare grattacapi all’editore Urbano Cairo, notoriamente molto attento agli stessi.
L’offerta congiunta sarà disponibile da settembre e comprenderà le partite della Champions League e delle squadre Premium di Serie A TIM anche in mobilità.
Reteversilia News (emittente tv della Misericordia di Viareggio), dichiarata fallita il 28 aprile scorso, è stata acquistata da Noi tv (emittente di Lucca della famiglia Marcucci, fondatrice di Elefante Tv e Videomusic).
Sempre al Titolo III della legge sul diritto di autore, dedicato alle disposizioni comuni, al Capo II, contenente le disposizioni concernenti la trasmissione dei diritti di utilizzazione, si trova la Sezione V dedicata alla regolamentazione del ritiro dell’opera dal commercio.
Il Gruppo Mediaset chiude un semestre che evidenzia – spiega una nota del Biscione – "risultati migliori rispetto ai primi sei mesi dell’esercizio 2014. Una crescita che riguarda sia l’Ebit sia l’utile netto, a fronte di un indebitamento in continua riduzione grazie alla positiva generazione di cassa registrata nel semestre".
Rcs chiude il primo semestre con un Ebitda prima delle poste straordinarie positivo per 5,1 milioni da una perdita di 4,2 milioni di un anno prima, su ricavi in lieve calo a 591,9 milioni da 611,1 milioni.
Ad un metro dall’arrivo il traguardo si sposta di un metro. Sembra questa la sintesi dell’affaire Finelco, la holding che controlla le emittenti nazionali R 105, Virgin e RMC.
Come noto, il Ministero dello Sviluppo Economico ha provveduto all’assegnazione dei diritti di uso definitivi delle frequenze radiotelevisive in ambito locale nel rispetto dei criteri e delle modalità disciplinati dalla legge 13 dicembre 2010, n. 220.
Con delibera n. 128/15/CONS il Consiglio dell’Autorità per le garanzie  nelle comunicazioni ha concluso un procedimento avviato nei confronti  della Rai ex art. 48 del Testo Unico in relazione all’applicazione dell’art. 22 del vigente Contratto di servizio, vicenda scaturente da un pregresso contenzioso con Sky.
La Cassazione ha sancito con una sentenza depositata nella giornata di venerdì 17 luglio che “il giornale on line, al pari di quello cartaceo, non può essere oggetto di sequestro preventivo, eccettuati i casi tassativamente previsti dalla legge, tra i quali non è compreso il reato di diffamazione a mezzo stampa”.
Il volume in esame, appartenente alla collana “La responsabilità civile”, si prefigge l’obiettivo di mixare e sintetizzare i contributi dottrinari e la casistica giudiziaria, al fine di suggerire al lettore un orientamento pratico in materia.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 816 del 02/09/2015