NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016

newsletter newsline logo1 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016 newsletter title11 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016 newsletter topright3 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016
Regole uguali per gli over the top (ott) e un consolidamento del mercato, questo secondo Agcom è ciò che serve al settore audiovisivo italiano; forse però, iniziare con contenuti di qualità non guasterebbe.
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016
annunci radiotelevisivi newsletter - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016
 
Andrà a finire, con ogni probabilità, esattamente come avevamo scritto su queste pagine: per concretare l’operazione di successione nelle quote di Finelco, Mediaset dovrà diminuire la propria presenza nel settore della raccolta pubblicitaria radiofonica.
 
Ottime notizie per tutti gli amanti del cinema e delle serie tv: dal 27 febbraio sbarcherà sul DTT Paramount Channel, il nuovo canale firmato Viacom Italia.
Le fasce orarie dei dati Auditel sono ormai obsolete, creando confusione nel settore: la prima serata ora finisce più tardi. La7 e Tv8 (ex MTV) si fanno guerra interpretando diversamente i dati d’ascolto.
Dal prossimo mese avrà inizio la nuova offerta Sky per la tv on-demand, Box Sets. All’inizio disponibili 50 titoli, ma con l’intenzione di portarli sino a 300. Ci si sta preparando ad una battaglia per la tv non lineare?

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016
L’esclusiva su MotoGp e Formula 1 è costata a Sky 350 mln e, nonostante la forte crescita di ascolti, è difficile che si riveli essere un investimento conveniente anche dopo la scadenza degli attuali contratti.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016
Il nuovo piano di spesa comporterà tagli, entro il 2022, di oltre 100 milioni di euro. Il governo interviene a supporto della redazione internazionale. Previsto per fine marzo un riassetto editoriale.
Le trasmissioni in onde medie per l’Italia di Radio Montecarlo prendono il via ufficialmente alle ore 14 del 6 marzo 1966 sui "1466 kilocicli pari a 428 metri", come recitano i primi animatori e si possono ascoltare lungo la fascia tirrenica fino a Napoli e nel Sud-Est della Francia.

Disponibile l’aggiornamento della Sezione Opportunità di investimento nel Settore Radio-Tv di questo periodico.

I Curatori del Fallimento N. 34/2015 Tribunale di Pesaro, Dott.ssa Michela Del Prete e Avv. Marco Brusciotti, vendono la seguente partecipazione: quota di partecipazione pari al 100% del capitale sociale della società “Veronica My Radio S.r.l.”, con sede in Pesaro, Via degli Abeti n. 12, Numero di Iscrizione Registro Imprese di Pesaro e Urbino, Codice Fiscale e Partiva Iva 02481360416, esercente l’attività di gestione e conduzione di emittenti radiofoniche.
Google ha lanciato in settimana le “accelerated mobile pages”, pagine veloci ad hoc per smartphone: nel servizio sono già incluse 6 testate italiane. Problemi però nel monitorare i dati sugli accessi.
Radio Ponte, emittente di Ponte San Pietro in provincia di Bergamo (FM 101,5 MHz) oggi chiuderà i battenti, propria alla soglia dei quarant’anni.
Oggi cessano le trasmissioni di Radio Massarosa Sound. Era stata costituita nel 1980 a Massarosa (Lu) da un’idea dell’allora 15enne Fabio Betti (prematuramente scomparso a 44 anni nel 2009) insieme alla madre Rita Marigliani Betti e alla sorella Bruna (che ha continuato fino a quando ha potuto).
Martedì scorso si è nuovamente riunito il CdA Auditel, la storica società di rilevazione delle audience televisive. Fin qui nulla di sorprendente, se non fosse che, per la prima volta da sempre, non era Giulio Malgara a presiederlo: dopo ben 32 anni, il fondatore di Auditel ha abbandonato il mese scorso la presidenza della società che lui stesso aveva fondato nel 1984.
Google rinnova la promessa di formare 20 milioni di giovani europei al digitale entro il 2017. Intanto secondo Deloitte il colosso del web genera tra i 2 e 10 miliardi nell’economia italiana. Che stia recuperando al danno d’immagine dopo i problemi col fisco?
Radio Città Aperta (nata a Roma nel 1978 col marchio Radio Proletaria) dal 1° marzo lascerà la modulazione di frequenza (su 88.900 MHz) continuando la sua attività sul web.
Stando alle rilevazione di Nexplora, il 48% per cento degli annunci on-line non viene visualizzato per più di un secondo. Investitori e società d’analisi cercano un punto d’incontro per stabilire standard di rilevazione.
Ufficiale la vendita della storica web company Yahoo, dopo diversi anni di continue perdite; assunti alcuni advisor per guidare la cessione, anche in merito alle azioni di Yahoo Japan e Alibaba.
Per le nuove tecnologie mobili l’Ue stanzia 700 milioni di euro e firma numerose partnership, l’ultima col Giappone. Ma gli Stati dovranno trovare una linea comune sulla liberazione della banda 700 MHz.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 841 del 02/03/2016