NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016

newsletter newsline logo1 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016 newsletter title11 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016 newsletter topright3 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016
Gli operatori di rete nazionali e locali una volta tanto sono d’accordo: la decisione europea di rimuovere le emissioni tv dalla banda a 700 MHz entro il 2022 per far posto allo sviluppo della banda larga non tiene conto della specificità italiana.
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016
annunci radiotelevisivi newsletter - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016
 
Con sentenza 09/03/2016, resa nell’ambito di un giudizio di ottemperanza promosso da un’emittente locale destinataria di una sentenza costitutiva civile che disponeva la modifica di impianti di radiodiffusione sonora per compatibilizzazione con altri soggetti, il TAR per Lombardia ha confermato l’orientamento giurisprudenziale maggioritario sulla vexata quaestio del potere (ex art. 32 c. 2 L. 223/1990) dell’A.G. concorrente a quello della P.A. di disporre la modifica della caratteristiche radioelettriche nel rispetto dei diritti dei terzi e dei limiti di servizio dei diffusori originari.
 
Con decreto ministeriale 28 gennaio 2016 sono stati emanati i nuovi riparti regionali dello stanziamento per i contributi relativi agli anni 2011 e 2012 (Legge 448/1998, art. 45, comma 3) a seguito del rifacimento di alcune graduatorie regionali.
Bene il generale il mercato degli investimenti pubblicitari nel mese di gennaio 2016: +2,5% rispetto allo stesso mese del 2015; percentuale che si traduce in 10,6 milioni in più.
Si è conclusa la procedura relativa alla regione Veneto per la presentazione delle domande volte ad ottenere le misure economiche di natura compensativa per il rilascio volontario delle frequenze televisive interferenti con gli stati esteri.

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016
L’utile del gruppo cala rispetto al 2014, ma è comunque positivo. Dai magazine raccolta pubblicitaria di quasi 100 milioni di euro. Nel 2016 la società di Urbano Cairo (foto) prevede per La7 una crescita del 4%.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016
Anche il Regno Unito accelera per la liberazione della banda 700 MHz, lasciando la Spagna come unico possibile alleato nella richiesta italiana di ritardare la scadenza.
Le torri per le tlc tornano a interessare, probabilmente anche in considerazione dell’imminente sviluppo della tecnologia LTE in ambito tv, dopo la decisione UE di destinare la gamma a 700 MHz allo sviluppo della banda larga in  mobilità (soluzione che porterà presto a svalutare le grandi torri montane per un’ampia distribuzione del segnale a favore di tante piccole postazioni a bassa potenza con maggiore portata in termini di capacità trasmissiva e capillarità).
A distanza di un anno e mezzo dal debutto di Sky Europe, che ha ufficialmente consacrato la sinergia tra Italia, Austria, Germania, Irlanda e Gran Bretagna (si parla di 21mln di famiglie abbonate), Andrea Zappia, AD di Sky Italia, trae le sue conclusioni in merito al lancio dell’operazione.
La Guardia di Finanza ferma a La Spezia uno dei tanti servizi di IpTv illegali esistenti e già segnalati lo scorso mese da questo periodico; si stima che abbia prodotto guadagni per 50mila euro agli ideatori e perdite per mezzo milione agli operatori pay italiani.
Questo periodico, nelle scorse settimane, ha sensibilizzato gli operatori sulla pericolosa operazione di riesumazione della defunta Audiradio, l’istituto per le indagini sugli ascolti radiofonici naugrafato 5 anni fa in un mare di polemiche.
Il cda del gruppo Caltagi­rone Editore ha esaminato e approvato ve­nerdì scorso il progetto di bilan­cio relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2015.
RCS rifiuta l’offerta di 60 mln per VeoTv di Secuoya; si parla di affitto di uno dei canali a disposizione della controllata, probabilmente al gruppo Discovery.
In questo volume, gli Avv. Giuseppe Franco Ferrari e Fausto Massimino volume si prefiggono l’obiettivo di analizzare, in maniera sistematica, il diritto del farmaco, nel tentativo di dare ordine ad una materia che ha dato adito, nel corso degli anni, ad una vasta produzione normativa (anche di matrice comunitaria) spesso frastagliata e poco coordinata, in quanto dettata da esigenze eterogenee.
Per effetto del calendario di spegnimento dei canali DTT siciliani che provocano interferenze con quelli delle emittenti maltesi, sono cessate le trasmissioni dell’operatore di rete D1 Television.
La direzione di Sky Sport passa a Massimo Corcione, che coordinerà sia l’aspetto manageriale che la redazione giornalistica. Marani lascia la direzione del Guerin Sportivo e diventa vicedirettore.
Boris Colazzilli, tecnico di alta frequenza è morto all’età di 53 anni all’ospedale di Chieti per problemi cardiai. Con Maurizio Acerbo fu uno dei fondatori di Radio Città (ex Radio 103 Adriatico Centrale), emittente che fino al 2012 ha rappresentato la voce della sinistra.
Gennaio rivela dati positivi per il mondo del web, soprattutto nel comparto mobile che continua a prevalere sul fisso; inoltre, i portali di news tornano a crescere esplicitando la possibilità per il mondo editoriale di uscire dalla crisi a patto di sfruttare opportunamente il mezzo.
Nonostante le continue smentite, sembra che sia ormai molto vicino l’accordo per la cessione delle quote di maggioranza di Mediaset Premium dal Biscione a Vivendi; il gruppo francese vicino a creare un polo europeo per la pay tv.
I dati ufficiali e completi sa­ranno resi noti il 17 marzo in occasione dell’approva­zione del bilancio del Grup­po di cui è a.d. Ernesto Mauri, ma alcune anticipazioni fornite ieri dal d.g. Periodici Italia, Car­lo Mandelli, e da Davide Mondo, a.d. di Mediamond, che ne se­gue la raccolta, lasciano presagi­re che il 2015 di Mondadori si sia chiuso con un risultato incorag­giante.
Nel multiforme mondo televisivo anche le trasmissioni tv, come i talk show di informazione o le rassegne stampa, potrebbero celare al loro interno operazioni pubblicitarie di dubbia trasparenza: è proprio quanto sospetta il deputato Michele Anzaldi (PD), membro della Commissione di Vigilanza Rai che si è immediatamente attivato scrivendo a Roberto Fico, presidente della Commissione, al fine di proporre una regolamentazione della pubblicità occulta, sia volontaria o casuale.
Da oggi, giovedì 10 marzo, è entrata in vigore la delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) n. 73/16/CONS (pubblicata in G.U. n. 57 del 9 marzo 2016), che regola il periodo di par condicio in vista delle prossime elezioni referendarie di domenica 17 aprile.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 843 del 17/03/2016