Ofelè fa el to mestee

Mediaset scende in campo nella radiofonia. La notizia dovrebbe essere di quelle destabilizzanti. Allora perché ha lasciato freddi un po’ tutti?

Intanto perché l’ingresso nella radiofonia è meramente simbolico, posto che Mediaset è partecipata al 41,3% da Fininvest, che controlla Mondadori, cui fa capo Monradio, proprietaria di R 101, la radio nazionale che il colosso tv di Cologno Monzese avrebbe scippato in extremis a RTL 102,5. Un’operazione in famiglia, quindi, che, secondo il vicepresidente e a.d. di Mediaset Piersilvio Berlusconi, sarebbe finalizzata a non "arretrare" nella raccolta pubblicitaria dei media radiofonici, rischiando di dare un segnale negativo sull’andamento del gruppo (che infatti ha chiuso la giornata con un +4,7% in Borsa; opas Raiway insegna…). In secondo luogo, perché il Biscione era già ripetutamente disceso in campo radiofonico: prima sul finire degli anni ’80, con l’acquisizione della concessione pubblicitaria di alcune reti nazionali (allora) emergenti, quasi subito dismessa perché briciolesca rispetto al business della pubblicità tv. Poi, in tempi più recenti, con la fornitura di notiziari nazionali targati Tgcom propedeutici ad uno sviluppo crossmediale tanto strombazzato quanto mai concretamente attuato. Per non parlare, ovviamente, del sostanziale fallimento editoriale e commerciale della gestione paratelevisiva di R 101. Insomma, paradossalmente, aveva fatto più notizia l’annuncio dell’offerta di RTL 102,5 per l’acquisto di R 101 che quella della volontà di Mediaset di presidiare con maggior determinazione un mercato che, alla prova dei fatti, ha mostrato di non conoscere e saper sfruttare.

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Ofelè fa el to mestee

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL