P.A. e cittadini. Addio alle attese agli sportelli? Forse

Uno dei punti di forza del governo Berlusconi è quello della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, un impegno per modernizzare il Paese.

E’ di questi giorni la notizia che è stato approvato il nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD), grazie all’opera del ministro Brunetta. Entro tre anni la Pubblica Amministrazione sarà digitalizzata. Utopia? Crollo di una tradizione secolare “borbonica” ? Vedremo. Per ora si sa che, entro tre mesi le P.A. utilizzeranno soltanto la Posta Elettronica Certificata (PEC) per le comunicazioni che necessitano di una ricevuta di avvenuta consegna. Ma altre tappe sono previste in questo percorso che svecchia il Paese. Tra le più importanti quella che prevede, entro un anno, che il cittadino fornirà una sola volta i suoi dati alla Pubblica Amministrazione, che dovrà organizzarsi affinché tutti gli enti ne vengano in possesso. E considerato che l’Italia è un Paese in costante emergenza, è interessante notare che entro 15 mesi le P.A. dovranno predisporre dei piani che siano capaci di far continuare le attività dei servizi, in caso di calamità. Un processo, questo della digitalizzazione, che allarga il campo dei diritti del cittadino e quindi della democrazia, ma che comporta anche notevole efficacia e risparmi, specialmente nel campo della giustizia e della sanità. Secondo quanto esposto dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, si stima un risparmio dell’80% dei tempi per le pratiche amministrative e un risparmio del 90% dei costi della carta, pari a 6 milioni di euro l’anno. Ci avviamo verso una Amministrazione, entro due anni, sburocratizzata, ma soprattutto notevolmente meno dispendiosa e sicuramente più efficiente. Una rivoluzione non solo della burocrazia ma anche della mentalità degli italiani, abituati da sempre a tempi biblici, ad incomprensioni burocratiche, a un cattivo rapporto con l’Amministrazione. (A.V. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - P.A. e cittadini. Addio alle attese agli sportelli? Forse

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL