Par condicio. Agcom rileva riequilibrio rtv rispetto a disomogenea distribuzione tempo di parola tra soggetti politici ed istituzionali

L’Autorità ha rilevato, nel periodo dal 2 al 15 maggio, "un complessivo riequilibrio da parte delle emittenti rispetto alla disomogenea distribuzione del tempo di parola tra soggetti politici e soggetti istituzionali riscontrata nel precedente periodo di monitoraggio (16 aprile-1 maggio)".

L’analisi dei dati sulle presenze dei soggetti politici ha altresì condotto alla rilevazione della sussistenza di elementi di disequilibrio nella ripartizione dei tempi di parola tra soggetti politici nel TG4, per quanto concerne i notiziari, e nel TG3, per quanto concerne i programmi di approfondimento informativo, con la conseguente decisione, presa all’unanimità, di richiamo alle relative emittenti. Anche la valutazione degli esposti pervenuti ha portato a riconoscere un comportamento sostanzialmente equilibrato da parte delle emittenti e a concludere con l’archiviazione dei casi. Nella valutazione degli esposti sulla trasmissione “L’arena-I protagonisti”, il Consiglio dell’Autorità ha deliberato un richiamo nei confronti della Rai affinché rispetti la parità di trattamento nei programmi di approfondimento informativo, con specifico riguardo al format dei programmi medesimi, caratterizzati o meno dal contraddittorio fra diversi soggetti politici. La prossima verifica riguarderà il periodo dal 16 al 22 maggio. (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - Par condicio. Agcom rileva riequilibrio rtv rispetto a disomogenea distribuzione tempo di parola tra soggetti politici ed istituzionali