Perquisizione per due cronisti del “Corriere” nell’ambito del caso De Gregorio

Grossa preoccupazione espressa dal CdR del quotidiano milanese: portato via un pc dalla redazione di via Solferino


Su mandato della Direzione Antimafia di Napoli, la scorsa notte le fiamme gialle hanno perquisito le abitazioni e le postazioni di lavoro di due giornalisti del “Corriere”, Giovanni Bianconi, a Roma, e Enzo D’Errico, a Napoli e Milano. Secondo gli inquirenti, i due sarebbero stati parte della rete del senatore De Gregorio, leader del gruppo parlamentare Italiani nel Mondo, indagato per riciclaggio di denaro sporco ed associazione mafiosa. Il CdR del giornale ha diffuso, oggi, un comunicato in cui ha espresso la propria preoccupazione “e motivato stupore, oltre a seri dubbi sulla legittimità di quanto avvenuto”, sostenendo che l’unica colpa dei propri colleghi sia stata quella di “avere svolto al meglio e rigorosamente il proprio dovere, fornendo ai lettori informazioni documentate su un senatore della Repubblica, Sergio De Gregorio”. La Guardia di Finanza, inoltre, ha sequestrato a D’Errico il proprio computer personale e quello di redazione, con rubriche telefoniche e tutto ciò che di personale v’era annesso. (Giuseppe Colucci per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Perquisizione per due cronisti del “Corriere” nell’ambito del caso De Gregorio

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL