Phishing: la truffa online che passa dall’amico o conoscente che chiede aiuto

"Spero ciò ti arrivi in tempo utile, ho fatto un viaggio in Edinburgh, Regno Unito e durante il mio soggiorno i miei documenti sono stati rubati insieme al mio passaporto internazionale e la mia carta di credito che si trovava nella mia borsa".

Inizia così il nuovo subdolo tentativo di phishing via email che molti utenti di internet stanno ricevendo sotto forma di email da indirizzi conosciuti. Il messaggio continua, spiegando che "la mia banca ha bisogno di tempo per elaborare tutti i dati che mi servono per ripristinare il tutto. necessito della somma di 1,000 € per coprire le mie spese. Puoi aiutarmi a spedire i soldi via MoneyGram? Ti prometto di rimborsarti della cifra non appena torno, Per favore fammi sapere se puoi farlo per me. Posso mandarti i dettagli su come trasferire la somma. Spero di ricevere a breve la tua risposta". Ovviamente l’indirizzo di risposta è simile, ma diverso, da quello conosciuto, sicché l’ignaro amico, in caso di risposta, riceverà le coordinate per il pagamento della somma richiesta che, anziché andare a risolvere il problema del conoscente, ingrasserà le tasche dell’hacker. Ad essere presi di mira sono soprattutto gli indirizzi GMail, il provider di Google (@gmail.com). In caso di ricezione di messaggi simili è quindi assolutamente opportuno informare l’interessato affinché possa prendere le contromisure del caso. (M.L. per NL)
printfriendly pdf button - Phishing: la truffa online che passa dall'amico o conoscente che chiede aiuto
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Phishing: la truffa online che passa dall'amico o conoscente che chiede aiuto

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO