Pluralismo televisivo: ordine di riequilibrio per TG1, TG4, Studio Aperto

Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni presieduto da Corrado Calabrò ha assunto ieri alcune deliberazioni in materia di pluralismo televisivo.

Il Consiglio, a maggioranza, ha adottato un ordine a TG1, TG4 e a Studio Aperto "di riequilibrio immediato tra tempo dedicato alla maggioranza e all’opposizione, evitando altresì la sproporzione della presenza del Governo, specie in relazione alla campagna elettorale d’imminente inizio". Sempre a maggioranza, il Consiglio, a conclusione dell’istruttoria avviata nei confronti della trasmissione Report del 24 ottobre 2010 a seguito di un esposto del ministro Giulio Tremonti, ha ribadito che "deve essere assicurato il diritto di replica, già sollecitato in relazione a una precedente puntata per la quale era stato assunto dalla Rai un impegno che non è stato soddisfatto". Infine il Consiglio, all’unanimità, ha deciso di regolamentare i “videomessaggi” al di fuori del periodo elettorale, periodo nel quale essi sono vietati.
printfriendly pdf button - Pluralismo televisivo: ordine di riequilibrio per TG1, TG4, Studio Aperto