Processo amministrativo – La valutazione della fondatezza dell’istanza del privato

L’art. 2, comma 5, della L. n. 241/1990 non prevede il potere del Giudice amministrativo di sostituirsi alle competenti Amministrazioni in valutazioni di merito a loro spettanti


di Michele Didonna, Avvocato amministrativista in Bari
da Il Quotidiano Giuridico – Quotidiano di informazione e approfondimento giuridico N 14/2/anno 2008
L’art. 2, comma 5, della L. n. 241/1990 (come modificato dall’art. 3, c. 6 bis, L. n. 80/2005) non prevede il potere del Giudice amministrativo di sostituirsi – fuori dall’ipotesi di esecuzione del decisum – alle competenti Amministrazioni in valutazioni di merito a loro spettanti.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Processo amministrativo - La valutazione della fondatezza dell'istanza del privato

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL