Processo amministrativo – L’attuazione di un’ordinanza cd. “propulsiva” da parte della P.A. non costituisce atto di autotutela

TAR Lombardia – Milano, Sentenza, Sez. III, 20/10/2007, n. 6176


di Michele Didonna, Avvocato amministrativista in Bari
da Il Quotidiano Giuridico – Quotidiano di informazione e approfondimento giuridico N 23/11/anno 2007
La mera esecuzione puntuale di un’ordinanza cautelare di tipo propulsivo non costituisce attività di autotutela e non può comportare il venir meno della res litigiosa, data la natura non spontanea dell’adozione dell’atto con cui l’Amministrazione dà esecuzione all’ordinanza di sospensione.
(TAR Lombardia – Milano, Sentenza, Sez. III, 20/10/2007, n. 6176)

printfriendly pdf button - Processo amministrativo - L'attuazione di un'ordinanza cd. "propulsiva" da parte della P.A. non costituisce atto di autotutela
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Processo amministrativo - L'attuazione di un'ordinanza cd. "propulsiva" da parte della P.A. non costituisce atto di autotutela

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO