Professioni, la Cassazione civile si esprime in merito all’obbligatorietà della formazione

Nella vita non si smette mai di studiare”, questo adagio – che molti dei nostri lettori avranno avuto modo di sentirsi ripetere nel corso della propria storia professionale – è quanto mai attuale.

Infatti, stando ad una recente pronuncia della Cassazione civile in materia (ordinanza n. 2235 del febbraio 2010), si è passibili di illecito disciplinare nel caso in cui – nell’ambito di un’attività professionale – ci si sottragga, anche in parte, ai corsi di formazione professionale previsti dai codici deontologici di ciascuna professione. Nel caso di specie, un notaio che non aveva raggiunto il numero previsto di crediti formativi è stato sottoposto a sanzione disciplinare, nei confronti della quale aveva proposto ricorso, successivamente respinto. La genesi della pronuncia deriva dal fatto che il mancato aggiornamento professionale viene valutato come danneggiamento al decoro e al prestigio della professione, a meno di esimenti di carattere oggettivo – quali ad esempio motivi di salute – che possano giustificare l’assenza, anche reiterata, dai corsi. Da sottolineare, poi, come il fatto che l’ordine professionale preveda la formazione professionale mediante la partecipazione a corsi specifici di aggiornamento non possa essere valutato alla stregua di una condizione all’esercizio della professione. Si suppone, infatti, che – a prescindere dalla presenza di regole deontologiche esplicite – il professionista debba necessariamente aggiornarsi sull’evoluzione della materia sia con lo scopo di offrire un servizio adeguato sia nel rispetto della professione stessa e dei colleghi. Sembra ricamata per il caso di specie una famosa massima di Albert Einstein: “La teoria è quando si sa tutto e niente funziona, la pratica è quando tutto funzione e non si sa il perché. In questo caso abbiamo messo insieme teoria e pratica, non c’è niente che funziona e nessuno sa il perché”. (M.P. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Professioni, la Cassazione civile si esprime in merito all’obbligatorietà della formazione

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL