Pubblicità. Nielsen, nel 2015 la pubblicità a +1,4% in 11 mesi

Nel periodo gennaio-novembre 2015 la pubblicità cresce dell’1,4%. Tv a +5,4%, ottimo +9,4% della radio con un leggero rallentamento a novembre e positivo l’out of home grazie a expo. Continua la caduta libera di periodici, mail e cinema.

Pubblicati i dati Nielsen riguardanti il mercato degli investimenti pubblicitari e riferiti ai primi 11 mesi del 2015. Nei dati è inclusa la porzione riferita al web derivante da una stima per via dell’impossibilità di avere dati completi e certi. Includendo queste stime, il mercato cresce dell’1,4% rispetto allo stesso periodo 2014, dato che invece cambia di segno, arrivando ad un -1% con l’esclusione del mondo internet. Analizzando i segmenti specifici del mercato, si registra una crescita del +5,4% della televisione per un totale di 3,3 miliardi di euro. Sul piccolo schermo il leader è Mediaset, con 1,9 mld e una crescita dello 0,6% nel periodo (+1,7% nel solo mese di novembre). Rai perde invece il 3,3%, risultato che è attribuibile all’effetto mondiali di calcio che si sono tenuti lo scorso anno. Difatti i risultati di novembre sono positivi, dal momento che vedono una crescita del 9,1%. Sky presenta un andamento simile, dal momento che nell’intero periodo perde il 2%, ma sale del 13% nel solo novembre. Discovery cresce invece del 20,7% arrivando a 200 milioni di raccolta. Riguardo agli altri canali del settore, i quotidiani continuano a perdere (ormai non è più una sorpresa) registrando un -13,4% e l’ennesimo anno da dimenticare. La radio chiude un vero e proprio anno d’oro con un +9,4%, ma è da segnalare un piccolo rallentamento. A novembre, infatti, la crescita è pari al 2,4%. Nulla di allarmante, semplicemente il mercato inizia ora a stabilizzarsi dopo la rapida crescita avuta nel 2015. Per quello che riguarda invece l’online, almeno stando alle citate stime fatte da Nielsen, gli undici mesi si chiudono con un -0,9% grazie ad un +1% del mese di novembre che stabilizza la situazione che potrebbe quindi migliorare una volta preso in esame anche l’ultimo mese dell’anno. Cinema e direct mail, così come i periodici, registrano una per nulla sorprendente perdita che ammonta, rispettivamente, all’8,8% e all’8,1%. L’out of home invece gode dell’effetto expo con l’outdoor a +3,9%, il transit a +17,1% e l’out of home tv +12,5%. In generale, si conferma quindi il trend di ripresa del settore soprattutto nella radio, che quest’anno vedrà, come già discusso in precedenti articoli, l’approdo dell’universo Mediaset in forze. (E.V. per NL)
printfriendly pdf button - Pubblicità. Nielsen, nel 2015 la pubblicità a +1,4% in 11 mesi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Pubblicità. Nielsen, nel 2015 la pubblicità a +1,4% in 11 mesi

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL