Pubblicità. RAI: a maggio raccolta radio a +12,5% e web +9%. Da gennaio internet a +16% grazie a video (+27%)

Nella prima parte dell’anno la raccolta della concessionaria guidata da Fabrizio Piscopo registra sui due mezzi un ottimo andamento, con il web trainato dal video che rappresenta, spiega Barbarani ad ADVexpress, l’80% del fatturato complessivo del digital.
A giugno prevista una chiusura double digit in radio. Il Giro d’Italia ha ottenuto numeri importanti di fatturato, addirittura quasi raddoppiato sul web.
Come anticipa ad ADVexpress Francesco Barbarani, Direttore Radio e Web della concessionaria, a maggio il fatturato pubblicitario in radio è cresciuto  del 12,5% e quello web del 9%, mentre nei primi cinque mesi dell’anno la radio è cresciuta del 4% e il web del 16%, grazie anche al boom del video che ha segnato +27%, rappresentando l’80% del fatturato digital. E la previsione pergiugno è già double digit per la radio.
“Il video traina la corsa del web, è molto apprezzato dal mercato e tra i formati più interessanti mi piace citare anche il Floor AD lanciato per RaiPlay” commenta Barbarani.RAI nuovi loghi 2017 300x169 - Pubblicità. RAI: a maggio raccolta radio a +12,5% e web +9%. Da gennaio internet a +16% grazie a video (+27%)
Il comparto video è guidato dai contenuti premium, che, insieme alla nostra politica commerciale garante di un basso affollamento pubblicitario – tutti i nostri break sul digitale contengono infatti un solo spot, in esclusiva e in ottima posizione – portano a kpi elevati dal punto di vista qualitativo e a fruizioni più lunghe:  a marzo il tempo speso sul formato video di RaiPlay su base mensile è di 54 minuti per persona (Fonte Audiweb)” aggiunge Barbarani. Il manager ricorda inoltre che tutti i dati di Rai Pubblicità, soprattutto in termini di viewability, sono certificati.
Un altro esempio del valore del digitale per Rai Pubblicità sono i significativi risultati di traffico online e di raccolta ottenuti dall’esperimento di pianificazione di ‘Non uccidere’ prima su RaiPlay e poi in tv sottolinea Barbarani.
Ottimi riscontri, infine, anche dai top event. “Il Giro d’Italia ha ottenuto numeri importanti di fatturato, addirittura quasi raddoppiato sul web rispetto all’edizione 2016, complice anche in questo caso un contenuto crossmediale di qualità che ha riscosso successo presso gli investitori” ha concluso Barbarani, rinviando al 28 giugno, quando verranno presentati i palinsesti autunnali, per le altre novità. (E.G. per NL – fonte AdvExpress)

printfriendly pdf button - Pubblicità. RAI: a maggio raccolta radio a +12,5% e web +9%. Da gennaio internet a +16% grazie a video (+27%)