Pubblicità televisiva, Tribunale di Milano: KO di Sky nel procedimento civile contro Mediaset

"La Prima sezione civile del Tribunale di Milano ha emesso il 16 febbraio 2010 un’ordinanza che respinge le richieste di Sky contro Mediaset in materia pubblicitaria".

Seconda vittoria giudiziale in pochi giorni per il gruppo tv di Cologno Monzese (la prima era stata quella contro You Tube per i video del GF), che questa volta era stato convenuto in giudizio dalla pay tv del gruppo News Corp. di Rupert Murdoch (foto). "Sky aveva chiesto al Tribunale di Milano di obbligare Mediaset a fornire spazi pubblicitari all’emittente satellitare, interpretando in tal senso una precedente ordinanza emessa il 26 ottobre 2009", ricorda il Biscione in un comunicato sull’argomento. Il Tribunale di Milano ha però respinto le domande di Sky affermando, tra le altre cose, che un ordine di questo tipo costituirebbe una "inammissibile ingerenza del giudice nella sfera riservata alla libera contrattazione delle parti". Secondo Il Biscione "Anche Sky ha dovuto quindi prendere atto che i Tribunali non sono luoghi dove si conducono trattative commerciali e dove una parte, in assenza di contratto, può imporre all’altra richieste unilaterali". "L’ordinanza emessa oggi conferma una volta di più, e in modo autorevolissimo, che Mediaset ha sempre operato secondo la prassi naturale delle trattative commerciali nei confronti di tutti i suoi partner pubblicitari, Sky compresa", conclude il comunicato della principale azienda tv italiana. (A.M. per NL)
 
 
printfriendly pdf button - Pubblicità televisiva, Tribunale di Milano: KO di Sky nel procedimento civile contro Mediaset