Radio. Concordato Radio Cuore: iniziativa volta solo alla serena prosecuzione dell’attività. Situazione sotto controllo

Il 10 giugno la società che gestisce l’emittente Radio Cuore (con marchio concesso in licenza da altra società), storica emittente pisana di rilevanza nazionale, la Publiaudio srl, ha presentato al Tribunale di Pisa una richiesta di concordato.

La società, che fa capo al gruppo Mediahit (che edita anche le note stazioni Radio Sportiva, Gamma Radio, Radio Reporter e Radio Fantastica, oltre a veicolare altri produzioni come Radio Novella 2000, intoccate dalla procedura concordataria) sta vivendo un momento di criticità economico-finanziaria come del resto la gran parte delle emittenti locali italiane. A confermare questo delicato momento aziendale sono gli stessi vertici della società, che tramite l’avvocato Simone Giugni hanno dichiarato: "La misura si è resa necessaria per affrontare con serenità un momento di crisi di liquidità dovuta al calo generalizzato degli introiti pubblicitari, situazione comune ad altre più blasonate società sparse sul territorio nazionale. Il termine che verrà concesso dal Tribunale sarà quindi essenziale per redigere e formalizzare un piano di concordato volto al miglior interesse dei creditori. Naturalmente Publiaudio Srl vuol rassicurare sin d’ora gli utenti ed il ceto creditorio sulla prosecuzione dell’attività di impresa. Saranno infatti sfruttate le possibilità offerte dalla vigente normativa volte ad evitare lo scioglimento della società".(R.R. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Concordato Radio Cuore: iniziativa volta solo alla serena prosecuzione dell'attività. Situazione sotto controllo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Radio. Concordato Radio Cuore: iniziativa volta solo alla serena prosecuzione dell'attività. Situazione sotto controllo

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO