Home Radio e TV Radio, contributi. Pubblicata graduatoria definitiva per il 2016 delle comunitarie

Radio, contributi. Pubblicata graduatoria definitiva per il 2016 delle comunitarie

SHARE
comunitarie, antenne, traliccio, coacervo

Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato la graduatoria definitiva delle emittenti radiofoniche comunitarie ammesse, secondo la nuova regolamentazione (ex DPR 146/2017), al contributo 2016.
Segnatamente, attraverso il decreto direttoriale del 17/05/2018, registrato dall’Ufficio Centrale di Bilancio del Ministero dello Sviluppo Economico in data 21/05/2018 al numero 509, sono stati approvati la graduatoria definitiva e l’elenco degli importi dei contributi da assegnare alle radio a carattere comunitario per l’annualità 2016.
Ricordiamo che a mente del nuovo regolamento, il 50% del finanziamento dedicato alle emittenti comunitarie è ripartito in parti uguali tra tutti i soggetti beneficiari ammessi; l’altro 50% è erogato sulla base dei criteri di merito riguardanti dipendenti e giornalisti.

In linea generale, il nuovo Regolamento (DPR 146/2017) in attuazione delle disposizioni contenute nella legge di stabilità 2016, disciplina  i  criteri  di riparto e le procedure di  erogazione  delle  risorse finanziarie del  Fondo  per  il  pluralismo  e  l’innovazione dell’informazione assegnate  al  Ministero per la concessione dei contributi di sostegno alle emittenti televisive e radiofoniche locali.
I contributi pianificati sono destinati alle emittenza locale (tv titolari di autorizzazioni per fornitori di servizi di media audiovisivi, radio operanti in tecnica analogica e titolari di autorizzazioni per la fornitura di servizi radiofonici non operanti in tecnica analogica, emittenti a carattere comunitario) e vengono concessi sulla base di criteri che tengono conto del sostegno all’occupazione, dell’innovazione tecnologia e della qualità dei programmi e dell’informazione anche sulla base dei dati di ascolto. (E.G. per NL)

foto antenne di Floriano Fornasiero