Radio, indagine Radio Monitor Eurisko. Analisi dei dati nazionali

Sono stati pubblicati gli attesi dati Eurisko sull’ascolto radiofonico italiano, relativi al 2012. Nulla di eclatante, invero, almeno nel panorama nazionale (alcune riflessioni meritano – in separata sede – le rilevazioni locali).

La consueta, puntuale, analisi dell’indagine (condotta su un campione di 120.000 casi dell’indagine CATI e 10.000 del panel) è stata effettuata dal giornalista massmediologo Nicola Franceschini, che, sull’edizione online dei colleghi di Millecanali (www.millecanali.it), ne ha così riassunto gli esiti. (M.L. per NL)
 
I dati pubblicati, in sintesi, riassumono la media delle tre rilevazioni effettuate nell’anno precedente: quella del periodo gennaio-aprile (con 60.000 casi), quella di maggio-luglio (30.000) e quella di settembre-dicembre (30.000). Non stupisce, quindi, il fatto che i risultati siano poco divergenti da quelli precedenti. Peraltro, proprio perché si tratta di un campione più ampio e parzialmente sovrapposto a quello precedente, i dati non sono confrontabili con le due wave precedenti. Tornando ai risultati effettivi, RTL 102.5 conquista la vetta di tutte le tre indagini: giorno medio ieri, 7 giorni e quarto d’ora (AQH). Partendo dalla prima, il network di Suraci totalizza un seguito pari a 6.698.000 unità. Chiudono il podio Radio Deejay con 5.231.000 e Radio 105 con 4.911.000. Quarto posto per RDS con 4.727.000, seguita da Radio Italia Solo Musica Italiana con 4.420.000. Soltanto sesta e settima le due principali emittenti Rai. Se Radio1 ottiene 4.399.000 contatti, Radio2 si ferma a 3.076.000. Ottava posizione per Virgin Radio con 2.322.000, mentre R 101 chiude la soglia dei due milioni (esattamente 2.102.000). Decima l’emittente talk & news Radio 24 con 1.867.000, seguita da Kiss Kiss (1.831.000) e da m2o (1.659.000) che mantiene un piccolo distacco dalla rete “sorella” Capital (1.578.000). Chiudono la classifica (che si avvale di 17 reti nazionali) Radio Maria (1.453.000), Radio3 Rai (1.386.000), Radio Monte Carlo (1.235.000) e Radio Radicale (294.000). Decisamente diversa la chart che tiene in considerazione l’ascolto sui 7 giorni e che dopo il vertice di RTL 102.5 (22.104.000) ribalta completamente la situazione. Il secondo posto è appannaggio di RDS (18.790.000), seguita da Radio Deejay (13.905.000) e da Radio Italia Solo Musica Italiana (12.195.000). Quinta Rai Radio1 (11.733.000), tallonata da R 101 (11.317.000) che conquista una posizione di prestigio rispetto ad una solo settima Radio 105 (9.544.000). L’indagine più appetibile per i pubblicitari, tuttavia, è quella relativa al quarto d’ora medio (AQH), ed anche in questo caso non mancano sorprese rispetto alle altre due pocanzi citate. Se RTL 102.5 è sempre al vertice con 570.000 unità, seconda – a breve distanza – si colloca Radio 105 (540.000). Soltanto terza Radio Deejay (425.000), a cui seguono RDS (353.000), Radio Italia Solo Musica Italiana (343.000), Rai Radio1 (341.000) e Rai Radio2 (258.000). Sotto la soglia delle 200.000 unità, quella che si comporta meglio è Virgin Radio (185.000), seguita da R 101 (159.000) e Radio 24 (144.000). Radio Capital è undicesima grazie a 126.000 contatti, a breve distanza da Rai Radio3 (116.000) e Radio Maria (115.000). Chiudono la classifica dell’AQH m2o e Kiss Kiss (entrambe a 105.000), seguite da Radio Monte Carlo (90.000) e – a debita distanza – Radio Radicale (13.000). (Nicola Franceschini per Millecanali.it)
Send Mail 2a1 - Radio, indagine Radio Monitor Eurisko. Analisi dei dati nazionali

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL