Home Radio e TV Radio. Nuovi dati TER: benissimo Dee Jay, male Capital, ottima m2o. Linus:...

Radio. Nuovi dati TER: benissimo Dee Jay, male Capital, ottima m2o. Linus: siamo soddisfatti, ma attendiamo modifiche indagine

Sono stati pubblicati oggi i nuovi dati di Radio TER, l’indagine realizzata dal Tavolo Editori Radio (TER) e condotta da Gfk/Ipsos, relativi agli ascolti del mezzo Radio, Anno 2017 (metodo CATI, 90.000 interviste realizzate dal 4 maggio al 18 dicembre 2017), per i valori “giorno medio”, “Aqh” e “7 giorni”.
Completano l’impianto ulteriori 20.000 interviste, realizzate per TER dall’istituto Doxa, con informazioni relative all’utenza fino ai 28 giorni.

La Radio si conferma un mezzo in salute con ascolti negli ultimi anni sempre superiori ai 35 milioni: nel 2017 le emittenti radiofoniche hanno raggiunto mediamente, ogni giorno, 35 milioni e 464.000 ascoltatori sopra i 14 anni di età.
Ottime le performance di Radio Deejay: con 5.171.000 ascoltatori nel Giorno Medio ed una crescita dell’8,6% nell’ultimo anno, registra la sua migliore prestazione degli ultimi 5 anni.
A questi si aggiungono i valori dei profili social che, secondo Elemedia, “consolidano la forza del brand più seguito a livello nazionale: 2,2 mio like su Facebook, più di 2,4 mio di follower su Twitter, 410.000 su Instagram. Il suo sito è primo in assoluto tra quelli delle radio italiane con 1.106.000 utenti unici (Audiweb Novembre 2017)”.

“Il risultato è un’eccellente premessa alle importanti novità 2018 che riguardano l’emittente – spiegano da Via Massena -, prima tra tutte “Il rosario della sera”, il nuovo programma radiofonico di Fiorello, che a partire dal prossimo lunedì 29 Gennaio andrà in onda dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 20. Con Fiorello il maestro Enrico Cremonesi, complice di divertenti improvvisazioni musicali, l’imitatrice Gabriella Germani con le sue tante voci e grandi ospiti. Il fuoriclasse torna in radio e torna in Deejay, l’emittente che ha visto nascere e crescere, insieme a lui, alcune tra le voci più significative dello scenario radiofonico ed artistico italiano e che ancora oggi annovera, ai suoi microfoni, eccellenze del mondo dello spettacolo”.


“Essere tornati stabilmente e abbondantemente sopra i 5 milioni di ascoltatori è un grandissimo e quasi inaspettato risultat
o”, fa sapere Linus, che si aspetta ulteriori incrementi determinati dal ritorno di DeeJay in Tv sul canale 69 DTT ma anche dalle modifiche all’indagine: “Sarà interessante leggere i risultati che arriveranno dalle novità che verranno introdotte nel 2018. Finalmente verranno incrementate le interviste sui cellulari e quindi avremo una fotografia più credibile dell’ascolto radiofonico.
Tra l’altro la nuova tranche coincide esattamente con la ripartenza di Fiorello, dal 29 gennaio tutti i giorni alle 19 con il suo Rosario della Sera”.


Trend invece in calo per Radio Capital, “fisiologico nei periodi di cambiamento del palinsesto come quello che ha recentemente interessato l’emittente, con circa 1,6 milioni di ascoltatori al giorno”, minimizzano da Elemedia.
“Radio Capital, da sempre riferimento per musica e informazione di qualità, ha ampliato la propria offerta musicale ed arricchito la prestigiosa squadra di conduttori con l’arrivo di Massimo Giannini. Il giornalista, editorialista di punta de “La Repubblica” e opinionista televisivo, è in onda dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 9 con “Circo Massimo”, il nuovo spazio di informazione che in pochi mesi è diventato uno degli appuntamenti più autorevoli per le notizie, le analisi, i commenti, i dibattiti e le interviste sull’attualità”, sottolineano dalla sede delll’emittente.

Molto bene per contro m2o, che arriva a circa 1,7 milioni di ascoltatori nel Giorno, con un incremento del 7,4% rispetto al 2017.
“La radio che sin dal suo esordio ha voluto e saputo mantenere il suo pubblico giovane, verso il quale rimane il più importante riferimento con affinità mai viste nel comparto radiofonico, oggi intrattiene un pubblico sempre più trasversale. In 10 anni i suoi ascoltatori sono quadruplicati, grazie ad un’offerta editoriale in continua evoluzione, che ha saputo abbracciare un pubblico sempre più ampio”, rimarcano dal gruppo GEDI, che annota tra le emittenti in carico alla A.Manzoni & C. (concessionaria captive), con 5.191.000 Radio Italia, che attesta, con un +18,1% rispetto al 2016, una delle crescite più importanti del comparto radiofonico. (E.G. per NL)

[metaslidr id=61885]