Home Radio e TV Radio. Pubblicati i nuovi dati dell’indagine TER dal 08/05/2017 al 18/12/2017

Radio. Pubblicati i nuovi dati dell’indagine TER dal 08/05/2017 al 18/12/2017

SHARE
Lazio

Come anticipato per primo da questo periodico, sono stati pubblicati i nuovi dati sull’ascolto radiofonico italiano raccolti dal Tavolo Editori Radio.
Le tabelle relative all’ascolto annuale 2017 sono downloadabili qui e sono frutto di 90.000 interviste raccolte tra l’8/5/2017 ed il 18/12/2017.
Di fatto si tratta di una classifica imparagonabile con le precedenti, sia per il periodo disomogeneo, che per le modalità operative, che inevitabilmente possono portare a delle divergenze rispetto ai rilievi di Radio Monitor di Eurisko, precedente rilevatore. Nondimeno, i dati costituiscono un importante indicatore sulla distribuzione dell’ascolto del medium in Italia.

Nel merito, 8.326.000 ascoltatori confermano la leadership di RTL 102,500, seguita ad enorme distanza da RDS con 5.697.000 utenti (che evidentemente paga la mancanza del supporto tv).
5.191.000 ascoltatori per Radio Italia (a conferma – al contrario – della rilevanza della presenza in tv), pongono l’emittente di Mario Volanti ad un soffio da Radio Dee Jay, che si posiziona subito dopo in classifica con 5.171.000 teste (si vedrà nel prosieguo quanto aiuterà il ritorno della stazione di Linus sul DTT), mentre sono 4 milioni e 963.000 gli ascolti per la regina del comparto radio del Biscione, Radio 105.
3.938.000 è il totale di Radiouno, seguita da una Virgin Radio ben assestata con 2.698.000, ad un niente di distanza da Radiodue, con 2.693.000, mentre sono 2.416.000 gli ascolti per Kiss Kiss.

2.205.000 è il numero di Radio 24, che precede i 2.108.000 utenti della terza radio di Radiomediaset, R 101.
1.688.000 è la pagella di m2o, che, come avevamo anticipato, segna una bella crescita rispetto ai valori precedenti (anche se, come detto, assumibili a confronto solo quanto a posizionamento in classifica), a differenza di Radio Capital, che si ferma a soli 1.584.000, tallonata da RMC con il dato di 1.435.000 che la pone innanzi a Radiotre che segna 1.396.000.
La rete autostradale Isoradio realizza 870.000 ascolti nel giorno medio, seguita dall’esordiente Radio Freccia con 724.000 sintonizzati.
Tra i “percepiti come nazionali”, vanno infine annotati i dati delle superstation Subasio (1.824.000), Sportiva (1.119.000), Norba (902.000) e Zeta (731.000). (E.G. per NL)