Radio-Tv locali. Linee guida alla riforma dei contributi in sostegno delle emittenti

Le linee guida illustrano i criteri e le procedure sugli elementi maggiormente rilevanti della riforma, utili ai fini della successiva elaborazione del nuovo Regolamento che disciplinerà l’erogazione dei benefici statali a sostegno dell’emittenza televisiva e radiofonica locale.

In applicazione di quanto disposto dalla legge di stabilità 2016 (legge 28 dicembre 2015, n. 208, dell’articolo 1, comma 163), il nuovo Regolamento verrà adottato su proposta del Ministro dello Sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze. Il Regolamento stabilirà i criteri di riparto tra i soggetti beneficiari e le procedure di erogazione delle risorse, da assegnare in favore delle emittenti radiofoniche (qui i documenti di riferimento) e televisive locali (qui i documenti) per la realizzazione di obiettivi di pubblico interesse, quali la promozione del pluralismo dell’informazione, il sostegno dell’occupazione nel settore, il miglioramento dei livelli qualitativi dei contenuti forniti e l’incentivazione dell’uso di tecnologie innovative. La finalità della pubblicazione delle Linee guida è quella di acquisire le valutazioni di tutti i soggetti interessati i quali potranno far pervenire osservazioni e commenti entro il termine del 3 giugno 2016 all’indirizzo dgscerp.segreteria@mise.gov.it indicando nell’oggetto “Osservazioni su riforma contributi tv radio locali”. (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - Radio-Tv locali. Linee guida alla riforma dei contributi in sostegno delle emittenti