Radio, Veneto: tribunale ordinario italiano condanna un’emittente slovena per interferenze

Una sentenza del Tribunale Civile di Treviso ha condannato un’emittente slovena a rimuovere le interferenze provocate ad una stazione italiana, ritenendo non rilevanti gli accordi internazionali perché sottoscritti fra Stati e non vincolanti per i cittadini.

Secondo quanto riportato dal notiziario di Confindustria RTV, una sentenza del Tribunale Civile di Treviso, datata 04/02/2016, ha accolto la domanda di un’emittente radiofonica italiana a carattere comunitario in tema di interferenze, presentata contro un’altra emittente slovena. La domanda attorea chiedeva di giudicare, ai sensi dell’art. 2043 del c.c. (responsabilità per fatto illecito), la produzione interferenziale da parte di un ente radiofonico estero, subita da un’emittente del nostro paese. La decisione del giudice di primo grado risulta essere interessante in quanto non solo questi ha ritenuto la propria giurisdizione, ma, ai fini della causa, ha valutato irrilevanti gli accordi internazionali (in particolare quello di Ginevra) in quanto essi non comporterebbero obblighi per i cittadini, essendo vincolanti soltanto per gli stati sottoscrittori. Dunque, essendo le interferenze tecnicamente accertate in sede di CTU, la radio slovena è stata condannata a cessarle, rigettando invece la domanda risarcitoria in quanto il Tribunale non ha ritenuto effettiva la presenza di un danno emergente. Bisogna tuttavia evidenziare che si tratta di una sentenza di prime cure, che potrebbe quindi essere ribaltata in seguito e anche il fatto che, essendo il condannato un ente estero che opera in uno Stato diverso dal nostro, l’esecuzione troverrebe non facile applicazione. (E.V. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Radio, Veneto: tribunale ordinario italiano condanna un’emittente slovena per interferenze

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL