RAI, d.g. Gubitosi: Radiouno è un problema serio. Rete in sofferenza esige interventi profondi

Siamo soddisfatti di come stanno andando i Tg, tutti e tre. E non sono all’ordine del giorno nuove nomine alla guida dei telegiornali, né lo saranno. Lo escludo categoricamente”.

La dichiarazione, resa all’Adnkronos, è del d.g. RAI Luigi Gubitosi. Il manager RAI ha negato con determinazione l’ipotesi di un cambio di tutti i direttori delle testate, chiarendo, inoltre, che nella giornata di oggi non sono previsti né un preconsiglio, né un consiglio. Sul fronte della Radio, invece, Gubitosi ha ammesso che ‘‘un problema c’è: Radio 1, infatti, è in sofferenza da tempo e ha bisogno di un rilancio. Ne stiamo parlando ed è un processo che passerà per una serie di valutazioni volte a trovare una soluzione”. Sulle voci di un suo incontro con il segretario del PD Renzi, Gubitosi ha dichiarato: ”Non ho incontrato Renzi. Ogni tanto vengono diffuse strane voci sulla RAI che servono a creare confusione. L’unica cosa di cui si sta parlando, lo ripeto, è la radio in funzione del suo rilancio e specificamente di Radio 1 che negli ultimi tempi ha sofferto, ma è prematuro che si parli di nomi prima che vengano prese decisioni sull’assetto futuro”. (M.L. per NL)
printfriendly pdf button - RAI, d.g. Gubitosi: Radiouno è un problema serio. Rete in sofferenza esige interventi profondi