Riforma forense. Consumatori: il Senato si fermi e rifletta sui danni che ne deriverebbero per la società!

Il Consiglio Nazionale Forense preme affinché il Senato approvi il disegno di legge di riforma dell’ordinamento professionale forense.

Federconsumatori giudica "pericolosa la posizione assunta dal Consiglio Nazionale Forense", rispetto soprattutto alle "lenzuolate" di Bersani, che avevano dato un forte impulso per rendere più concorrenziale il rapporto tra cittadini e studi legali.  "L’introduzione della quota lite – scrive Federconsumatori – e l’abolizione dei minimi tabellari hanno introdotto principi concorrenziali apprezzati dai consumatori, ma anche dai giovani avvocati che, grazie a queste misure, possono accedere al mercato più facilmente". L’Associazione esprime il suo profondo disaccordo con l’ipotesi di una contro-riforma (non ancora ufficializza dal Ministro Alfano) che, "attraverso la reintroduzione delle tariffe minime e l’abolizione del patto di quota lite, di fatto, svuoterebbe del tutto i progressi, la maggiore trasparenza e competizione, nonché i vantaggi per i cittadini, permessi dalle conquiste fatte in questo campo". "È curioso, inoltre – conclude Federconsumatori – l’atteggiamento contraddittorio assunto dagli avvocati relativamente alla conciliazione obbligatoria: mentre da un lato, ufficialmente, condannano tale misura, dall’altro si stanno preparando alla formazione degli organismi necessari per la risoluzione dei casi attraverso tale percorso". (Help Consumatori
 
 
 

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Riforma forense. Consumatori: il Senato si fermi e rifletta sui danni che ne deriverebbero per la società!

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL