Societa’ di capitali – Pignoramento di quota di s.r.l. non liberamente trasferibile e nuove regole processuali: possibile incostituzionalita’

Il Tribunale di Bologna ha rimesso alla Corte Costituzionale la questione di legittimità costituzionale degli artt. 2471 c.c. e 538 c.p.c.


di Enrica Senini, avvocato in Brescia
da Il Quotidiano Giuridico – Quotidiano di informazione e approfondimento giuridico N 6/7/anno 2007
Il Tribunale di Bologna ha rimesso alla Corte Costituzionale la questione di legittimità costituzionale degli artt. 2471 c.c. e 538 c.p.c. nella parte in cui tali norme, in caso di mancata vendita di quota di s.r.l. anche dopo il secondo incanto, prevedono la possibilità di fissazione di un nuovo incanto ribassato di un quinto, mantenendo la possibilità per la società di presentare un altro acquirente che offra lo stesso prezzo di aggiudicazione.

printfriendly pdf button - Societa' di capitali - Pignoramento di quota di s.r.l. non liberamente trasferibile e nuove regole processuali: possibile incostituzionalita'