Home Radio e TV Stampa. Luna, Agi: l’informazione ha bisogno di qualità e ordine

Stampa. Luna, Agi: l’informazione ha bisogno di qualità e ordine

Chi lavora con l’informazione si confronta quotidianamente con l’impatto che internet ha avuto sul settore, in termini sia positivi che negativi. Le testate ed altre realtà editoriali sono state messe a dura prova dalla disponibilità immediata e illimitata di informazioni offerta dal web e hanno dovuto darsi da fare per trovare soluzioni per adattarsi e restare necessarie e competitive sul mercato. In un’intervista per Italia Oggi, Riccardo Luna (in foto), riccardo luna foto big 300x225 300x225 - Stampa. Luna, Agi: l’informazione ha bisogno di qualità e ordinedirettore dell’Agenzia Giornalistica Italia (Agi) ha illustrato la proposta di resilienza dell’agenzia, fondata sul principio per cui è necessaria non una quantità maggiore di informazione, ma una più alta qualità della stessa e un’organizzazione spazio-temporale che aiuti a comprenderne il senso. Secondo Luna, la transizione di Agi al digitale è ormai completa: “Abbiamo investito in aggiornamento tecnologico, raddoppiato il numero di lanci del notiziario principale, che è e resta il nostro prodotto di punta, abbiamo rilanciato il sito Agi.it e abbiamo anche presentato al mercato prodotti nuovi come i notiziari dedicati ad Africa e mondo arabo”. Adesso l’agenzia punta ad essere più competitiva, sia grazie a contenuti di factchecking, approfondimenti long form e datajournalism, sia attraverso innovazioni che aumentino la qualità dell’offerta. Lo strumento che secondo Luna traghetterà l’Agi verso il raggiungimento di questo obiettivo futuro è la newsletter. Può sorprendere, visto che si parla di futuro e si indica invece un mezzo di comunicazione che può considerarsi più che consolidato. La newsletter, però, possiede – a detta di Luna – una funzionalità che è il fulcro della qualità dell’informazione del futuro, cioè la possibilità di fornire all’utente le notizie in modo organizzato: il lavoro editoriale consisterebbe, perciò, nel conferire un ordine gerarchico ai contenuti, mettendo in rilievo i principali. Secondo Luna si tratta di un tipo di prodotti “forti perché danno una gerarchia, una sintesi e un ordine complessivo alle notizie del giorno. Non perché alimentano il flusso già imponente di news quotidiane. Occorre vincere dando di meno”.  (P. B. per NL)

printfriendly pdf button - Stampa. Luna, Agi: l’informazione ha bisogno di qualità e ordine