Radio digitale. Radioplayer parte in Danimarca con mereRadio. Ma in Italia, nonostante, gli annunci che lo volevano attivo da marzo, ancora nulla

mereRadio

Con mereRadio, la Danimarca diventa il 10° paese ad aderire a Radioplayer, l’aggregatore consortile ibrido per la fruizione di contenuti radiofonici in auto. Ricordiamo che Radioplayer è una tecnologia licenziata da UK Radioplayer Ltd, un’organizzazione non a scopo di lucro di proprietà delle emittenti radiofoniche del Regno Unito. Lanciata nel 2011, Radioplayer vedeva tra i […]

Radio. Futuri Media a NL: ci interessa mercato italiano, avete inventato la Radio ed ora la Radiovisione. Siete geniali. Editori devono prendere sul serio smart speaker, multipiattaforma e connected car

futuri

Futuri Media è una società USA leader mondiale nella tecnologia SaaS (software as a service), progettata per incrementare la crescita dell’audience e dei ricavi approfondendo la fiducia, l’affinità e la fedeltà dei consumatori verso i marchi e i team che li rappresentano. Lanciata nel 2009 con la piattaforma Listener Driven Radio (LDR) (piattaforma di engagement […]

Radio 4.0. La BBC ritira i propri podcast dalle piattaforme di Google. Target e’ rendersi indipendenti con app BBC Sounds per evitare lo sfruttamento da parte di terzi dei propri contenuti

BBC Sounds

La decisione della BBC di abbandonare l’intermediazione delle piattaforme distributive di Google per privilegiare l’app proprietaria BBC Sounds è un’iniziativa che secondo alcuni osservatori potrebbe risultare azzardata. Un braccio di ferro simile a quello attuato dagli editori dell’informazione con Google News qualche anno fa, che però aveva dimostrato che limitare la distribuzione per difendere i […]

Radio. NABA: tecnologia porta cambiamenti che la Radio deve cavalcare, senza trincerarsi. Galkoff (Radioplayer): “Le piattaforme digitali per la Radio sono la piu’ grande innovazione dai transistor”

NABA

NABA, l’associazione dei broadcaster radiofonici nordamericani, fornisce agli editori 5 raccomandazioni essenziali per preservare il mercato: 1) multipiattaforma a tutti i costi; 2) stretta relazione con gli organi regolatori per pianificare il prossimo futuro completamente digitale; 3) forte supporto per l’integrazione nei ricevitori ibridi di contenuti IP (live e podcast); 4) gestione ottimale dei metadati, in […]

Radio 4.0. Anche Polestar, il gioiello elettrico di Volvo, sposa l’hybrid radio: IP, DAB+, FM (ma non AM) e per il mercato USA anche satellite radio

Polestar

Anche le auto elettriche Polestar (Volvo) disporranno di un sistema ibrido per la fruizione di contenuti multimediali ed in particolare radiofonici. Polestar, brand tecnologico per le vetture solo elettriche di Volvo Cars, ha presentato il nuovo modello Polestar 2 all’89° Salone Internazionale di Ginevra, tenutosi dal 7 al 17 marzo. Il modello di pre-produzione di […]

Radio 4.0. Icone radio sul dashboard: RadioDNS cerca accordo con case automobilistiche e sottopone a consultazione contratto standard per fornitura contenuti automotive

radiodns

Torniamo su un argomento che col precedente articolo aveva sollevato tra i lettori divergenti opinioni, ma sulla cui attualità ed importanza arriva oggi il contributo del consorzio RadioDNS, l’ente promosso dai broadcaster per favorire l’hybrid radio, cioè la radio fruibile in multipiattaforma con interscambio di vettori (FM, DAB+, IP). Come più volte suggerito su queste pagine […]

Radio 4.0. Metadati, visual, hybrid radio e rischio icona al NAB. Amazon porta Alexa su dashboard con comandi vocali

icona, visual radio

A distanza di pochi giorni dal report sull’Automotive Workshop della Digital Radio Week dell’EBU, la rivista Radio World rilancia sul rischio che la radio si riduca ad una icona sulle connected car in una folle corsa  “per replicare ciò che (la radio) crea gratuitamente, ovvero notizie locali, sport, meteo e altro”. “Le principali organizzazioni radiofoniche degli Stati […]

Radio. Lolli su futuro radiofonico. DAB+ troppo tardi: 5G cambiera’ tutto. Chi non va su DTT fa grosso errore. Spotify: ora e’ un pericolo. TER: meter azzerera’ ascolti basati solo su nome. Smart speaker: fantastici

Lolli, web radio, TeamRadio

Il 2019 sarà un anno di profondi cambiamenti ed avvicendamenti per la Radio: ne mancano tre alla dead line del 2022, con l’avvento del 5G che cambierà la modalità di fruizione  di radio e tv. Intanto Spotify e altri servizi di streaming on demand lanciano l’attacco alla Radio sull’automotive e attraverso contenuti legati all’informazione ed […]

Radio 4.0. Ecco perche’ le Radio non devono temere il 5 G, ma, anzi, cavalcarlo. Velocita’, costi di distribuzione e congestione dal 2022 saranno un ricordo. Ma occorre prepararsi oggi

5g

Il periodico Radio World ha affrontato in questi giorni un tema molto intrigante: l’approccio che i broadcaster radiofonici dovrebbero avere nei confronti del 5 G per quanto riguarda la veicolazione dei propri contenuti in un imminente futuro (5 anni) che vedrà la soluzione di gran parte delle attuali limitazioni a riguardo del live streaming audio. […]