Taglia leggi, salvate in extremis quasi 60 norme

Sono quasi 60 le disposizioni, destinate al macero dal primo intervento taglia-leggi, che sono state salvate con il nuovo decreto legge 200/08, pubblicato sul supplemento ordinario alla «Gazzetta Ufficiale» del 22 dicembre


(Il Sole 24 Ore) – La manovra estiva (Dl 25 giugno 2008, n.112) aveva disposto l’eliminazione dall’ordinamento di ben 3.313 disposizioni normative, ritenute ormai inutili (si veda, da ultimo, «Il Sole 24 Ore» di ieri).
Allo scoccare della mezzanotte di oggi le leggi elencate nell’allegato A del cosiddetto decreto taglia-leggi, messo a punto dal ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli, perdono la loro efficacia, con l’eccezione delle 57 salvate (nella tabella riproduciamo l’elenco proposto in entrata al Consiglio dei ministri, come allegato al Dl 200/08).
Tra le disposizioni ritenute ancora valide dal Consiglio dei ministri che si è riunito giovedì, emerge la legge 22 febbraio 1934, n.370 che stabilisce il «Riposo domenicale e settimanale». La più importante, senza dubbio, per i lavoratori italiani. Tra le altre disposizioni del periodo fascista che il legislatore ha deciso di conservare, anche quella che detta «Norme per l’uso degli apparecchi di radiodiffusione all’aperto e nei pubblici servizi» del 1936 e una legge su «Ordinamento dei Monti di Credito su pegno» del 1938.
La disposizione più recente che non è stata colpita dalla falce del decreto taglia-leggi è la legge 433 del 1991 riguardante «Disposizioni per la ricostruzione e la rinascita delle zone colpite dagli eventi sismici del dicembre 1990 nelle provincie di Siracusa, Catania e Ragusa».
(R.U.)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Taglia leggi, salvate in extremis quasi 60 norme

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL