TV, Italia: mercato trainato dall’on demand

Cresce in Italia il consumo della tv on demand, su cui stanno investendo Sky e Mediaset. Se le reti Rai rimangono ancorate alla realizzazione di canali lineari, i due gruppi televisivi sono sempre più orientati a sviluppare le nuove forme di fruizione del mezzo televisivo, che comprendono la tv a richiesta e anche quella mobile tramite i tablet.

Secondo quanto riportato su Italia Oggi (edizione del 25/04), la tv on demand Premium Play di Mediaset conta più di 2 milioni di abbonamenti nella modalità easy-pay e oltre 4 milioni di tessere attive. Il Gruppo del Biscione sta inoltre puntando sull’offerta tramite i tablet, che dovrebbe essere disponibile dal prossimo mese. Oltre 500 mila sono invece gli abbonati alla tv mobile sui tablet Sky-Go di Sky Italia, che sta cercando di sviluppare l’on demand, con buoni risultati, se si considera che oltre il 35% degli abbonati alla piattaforma satellitare possiede MySky. Si tratta del servizio che permette al telespettatore di fruire dei programmi al momento da lui scelto. Esso consente infatti la registrazione dei programmi e con Sky on demand la visione differita di una selezione proposta da Sky del meglio della programmazione di tutti i canali. Crescono anche gli ascolti della tv non lineare e la risposta del pubblico spinge le grandi reti televisive a sollecitare Auditel a sviluppare modalità di rilevazione dell’audience dei contenuti tv fruibili su altri dispositivi. (D.A. per NL)
printfriendly pdf button - TV, Italia: mercato trainato dall’on demand