Tv locali. Misure di sostegno 2015: INPGI trasmette le certificazioni di regolarità contributiva

Il lento convoglio delle misure di sostegno alle emittenti TV locali per il 2015 ha superato un’altra stazione. Lo fa sapere a questo periodico Confindustria Radio Televisioni, spiegandoci che “l’INPGI ha comunicato di aver inviato al Mise venerdì u.s. una prima tranche delle certificazioni di regolarità contributiva relative ai giornalisti in forza alle aziende. L’ente ha informato che una ulteriore tranche sarà trasmessa al Mise presumibilmente nella settimana corrente”.
Nel merito, il Ministero aveva più volte sollecitato l’INPGI al fine di acquisire la documentazione che rappresenta un elemento essenziale della procedura per l’assegnazione delle misure di sostegno. Per procedere alla liquidazione delle somme a titolo di contributo agli aventi diritto, infatti, è necessario che il Mise acquisisca una serie di certificazioni: il DURC dell’INPS, le certificazioni antimafia, il controllo della regolarità delle posizioni aziendali presso Equitalia e, come anticipato, le certificazioni di regolarità contributiva dei giornalisti da parte dell’INPGI. Per far sì che il treno delle misure di sostegno per l’anno 2015 arrivi a destinazione – cioè nelle casse delle emittenti – è auspicabile che l’INPGI e l’ente previdenziale dell’Associazione TV Locali proseguano nel loro impegno e completino al più presto l’invio della documentazione al Mise. (V.D. per NL)
printfriendly pdf button - Tv locali. Misure di sostegno 2015: INPGI trasmette le certificazioni di regolarità contributiva