Tv locali, Sicilia. Assostampa: confermati “per motivi economici” i 16 licenziamenti di Antenna Sicilia. “L’azienda ferma sulle sue decisioni”

"L’azienda è rimasta ferma sulle sue decisioni, confermando il licenziamento di 16 tra giornalisti e tecnici" ha affermato l’ Associazione Siciliana Stampa.

"Si è conclusa ieri con un verbale negativo che sancisce la rottura tra le parti la prima parte del confronto aziendale tra la Sige, editrice di Antenna Sicilia, e le organizzazioni sindacali". Lo afferma in una nota la sezione provinciale di Catania dell’Associazione Siciliana della Stampa, aggiungendo che "l’azienda è rimasta ferma sulle sue decisioni, confermando il licenziamento di 16 tra giornalisti e tecnici e rifiutando tutte le proposte alternative al licenziamento presentate dai sindacati per salvare i posti di lavoro". "Adesso il confronto si sposterà all’ Ufficio provinciale del lavoro – continua l’Assostampa – ma è probabile che, accettando la richiesta fatta alla Regione da Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Associazione siciliana della stampa, le parti saranno convocate la prossima settimana all’ assessorato regionale al Lavoro". "Dal punto di vista dell’azienda, dunque – prosegue la nota – il primo obiettivo è stato centrato: chiudere il confronto interno confermando i licenziamenti per motivi economici. Ma l’obiettivo finale resta quello di svuotare totalmente la più prestigiosa delle emittenti locali siciliane, tagliando telegiornali e programmi di intrattenimento finora realizzati all’interno, per acquistare tg e spettacoli prodotti all’esterno a basso costo". "Questa scelta di cancellare i telegiornali storici e "Insieme", il più popolare e seguito dei talk show isolani – continua la nota – da un lato conferma il fallimento imprenditoriale di un gruppo di società che avevano di fatto creato il più importante polo dell’ emittenza privata in Sicilia e dall’ altro offende la professionalità e l’ impegno di chi, in questi 35 anni di vita di Antenna Sicilia, col proprio lavoro ha permesso a tutti i siciliani di godere di una tv popolare e di qualità che, nonostante tutto, ancora oggi è la più seguita nel panorama siciliano". "Sorprende e amareggia – conclude la nota – il silenzio della politica e delle istituzioni che, nonostante l’appello lanciato dai sindacati, sinora hanno assistito immobili al taglio brutale di decine di posti di lavoro e alla cancellazione di una voce autorevole nel panorama dell’informazione televisiva siciliana". (NUOVO SUD)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Tv locali, Sicilia. Assostampa: confermati "per motivi economici" i 16 licenziamenti di Antenna Sicilia. "L'azienda ferma sulle sue decisioni"

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL