Tv. Minà, una vita in mostra

“Una vita da cronista – Gianni Minà 50 anni fuori dal coro”. L’appuntamento è a Roma, alla Casa del Cinema, dall’8 al 14 giugno


da ADG Informa

“Una vita da cronista – Gianni Minà 50 anni fuori dal coro”. L’appuntamento è a Roma, alla Casa del Cinema, dall’8 al 14 giugno prossimi per una rassegna dedicata al celebre giornalista, che a partire dal 1959 è tra coloro che hanno contribuito a ideare ed affermare in Italia la televisione e il suo linguaggio. Nel corso degli anni ha lavorato per un incredibile numero di programmi di grande successo e particolarmente apprezzati dal pubblico, tra cui “Tuttosport”, “Sprint”, “Tv7”, “Dribbling”, “Odeon”, “Gulliver”, “L’altra domenica”, “Mixer”, “Blitz”, “Alta Classe”, la “Domenica sportiva”, “Zona Cesarini” e “Un mondo nel pallone, ieri, oggi… domani?”.
Nel 1981 si è aggiudicato il premio Saint Vincent come migliore giornalista televisivo dell’anno. Sei anni dopo ha intervistato Fidel Castro in un documentario di importanza ormai storica e da cui è stato tratto un libro pubblicato in tutto il mondo. Minà ha poi ripetuto l’intervista nel 1990 e i due incontri sono ora riuniti nel volume “Fidel”, edito da Sperling & Kupfer. È stato collaboratore della Repubblica, L’Unità, Il Corriere della Sera e Il Manifesto. Ha scritto libri, collaborato alla realizzazione di corto e lungometraggi e attualmente è editore e direttore della rivista letteraria “Latinoamerica e tutti i sud del mondo”.

I molti interessi toccati nella carriera giornalistica di Gianni Minà verranno ripercorsi nella rassegna a lui dedicata. Ogni giornata infatti avrà un tema diverso. Si inizierà l’8 giugno con lo sport e poi seguiranno il cinema, l’America Latina, la musica, Cuba, la televisione e l’impegno civile. Moltissimi saranno gli ospiti presenti, tra cui, solo per citarne alcuni, Pietro Mennea, Francesco Rosi, Raffaele La Capria, Antonio Ghirelli, Luis Sepulveda, Pino Daniele, Fiorello, Stefania Sandrelli, Isabella Rossellini, Milly Carlucci, Toquinho. Grande spazio sarà poi dedicato agli storici reportage del giornalista, ripercorrendo le orme di politici, cantanti, attori e sportivi che hanno segnato la loro epoca, da Maradona ai Rolling Stones, da Vittorio Gassman a Fidel Castro, da Muhammad Alì a Marcos, da Adriano Cementano e Gianni Morandi a Pantani. Infine, all’interno della rassegna è prevista anche una serata interamente dedicata alla musica, presso la Cavea dell’Auditorium. Suoneranno Augusto Enriquez e la sua Mambo Band sugli arrangiamenti di Demetrio Muniz, direttore musicale del progetto Buena Vista Social Club.

E.P.

Gianni Minà
www.giannimina.it

printfriendly pdf button - Tv. Minà, una vita in mostra