Tv, pay. Da mercoledì Premium parlerà francese

Secondo alcune indiscrezioni di stampa, Mediaset e Vivendi avrebbero chiuso l’accordo per la cessione di Premium che potrebbe essere ufficializzato già mercoledì; si prospettano partecipazioni incrociate fra i due gruppi per creare sinergie sulla pay tv e lo streaming.

Nonostante le continue smentite e i falsi entusiasmi sul mercato pay, sarebbe già stato messo nero su bianco l’accordo fra Mediaset e Vivendi, secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore; non solo: l’accordo potrebbe essere annunciato già questo mercoledì e comporterebbe l’acquisizione del 3,5% del gruppo di Berlusconi da parte dei francesi per avviare in seguito l’acquisto della pay tv Premium, operazione da completarsi entro giugno. Una volta messe le mani sulla pay tv italiana, Bolloré dovrebbe unirla con la sua Canal+ e costituire in questo modo un player europeo del mercato che possa competere con antagonisti di maggiori dimensioni come Sky Europe. Sarebbe inoltre previsto che Vivendi ceda alcune delle sue azioni a Mediaset, creando uno schema di partecipazioni incrociate. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Reuters, la cessione di Premium permetterà al Biscione di preoccuparsi del suo business realmente redditivo (al netto degli entusiastici comunicati stampa) ovvero quello della tv in chiaro. Attualmente, Mediaset detiene l’89% delle quote di Premium, ma il restante 11% (che fa attualmente capo a Telefonica) sarà trasferito anch’esso a Vivendi, in quanto l’accordo siglato nel 2014 stabiliva l’obbligo per gli spagnoli di cedere le proprie quote in caso in cui Mediaset avesse ceduto le sue. Come di consueto, la notizia della vicina cessione ha fatto schizzare verso l’alto il titolo di Mediaset, che ha registrato un +2,5%; oltre alla sinergia sul mercato delle pay tv, ci si aspetta anche qualche futuro movimento sul campo dello streaming online, sfruttando le piattaforme Infinity (di Mediaset) e Overwatch (di Vivendi). (E.V. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Tv, pay. Da mercoledì Premium parlerà francese

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL