Tv sat. 21st Century Fox: Sky Italia, in II trim persi 25.000 abbonati

Nel secondo trimestre dell’anno in corso Sky Italia ha perso 25.000 abbonati, scesi in totale a quota 4,73 milioni.

E’ quanto emerge dalla trimestrale della societa’ controllante 21st Century Fox, che ha deciso di cedere il 100% del canale tv satellitare italiano alla britannica BSkyB, di cui il gruppo di Rupert Murdoch controlla il 39,1%. Insieme a Sky Italia e’ stata venduta anche la quota pari al 57,4% detenuta in Sky Deutschland, che invece nel periodo aprile-giugno ha conquistato 82.000 nuovi abbonati portando il totale a 3,81 milioni. Sky Italia e Sky Deutschland fanno parte della divisione di 21st Century Fox chiamata "Direct Broadcast Satellite Television" (Dbs), i cui utili operativi pre-deprezzamenti e ammortamenti sono calati nel periodo a 146 milioni da 156 milioni. I ricavi trimestrali invece sono cresciuti su base annuale del 16%, o 214 milioni, a 1,593 miliardi grazie all’aumento della base clienti di Sky Deutschland, che ha controbilanciato i maggiori costi da programmazione sportiva inclusa la trasmissione da parte di Sky Italia del Mondiale di calcio e l’esclusiva del canale satellitare tedesco della Bundesliga, la Serie A tedesca. Nell’intero anno fiscale, Dbs ha registrato utili operativi pre-deprezzamenti e ammortamenti per 424 milioni, un incremento di 27 milioni o il 7% su base annuale grazie al contributo di Sky Italia "risultante dagli sforzi per il taglio dei costi". I ricavi annuali della divisione invece sono invece aumentati di 1,59 miliardi a 6,030 miliardi di dollari. (ASCA)
printfriendly pdf button - Tv sat. 21st Century Fox: Sky Italia, in II trim persi 25.000 abbonati