Un’autentica rivoluzione apre il primo bimestre 2008 di Audiradio

I dati, raccolti nel periodo intercorso tra il 12 gennaio ed il 29 febbraio, hanno messo in evidenza un ingresso in primo piano del nuovo progetto


Seguendo tuttavia l’ordine canonico, ai vertici della classifica si posiziona ancora Radio1 con 6.874.000 contatti nel giorno medio ieri (+325.000 rispetto al periodo corrispondente di un anno fa, -331.000 rispetto allo scorso bimestre).
Tracollo invece per Deejay che fidelizza 5.362.000 ascoltatori (-297.000 su gennaio/febbraio 2007 e -451.000 su novembre/dicembre) e rischia di nuovo il sorpasso da parte di RTL 102.5, di poco sotto (5.358.000, rispettivamente +574.000 e -47.000).
Non approfitta dell’occasione RDS la quale, pur mantenendo il quarto posto con 4.879.000, cala di 130.000 unità negli ultimi due mesi, segnando però un divario positivo rispetto ad un anno fa(+283.000).
Al quinto posto, torna a crescere Radio2 (da 4.628.000 a 4.752.000 dal sesto bimestre 2007 al primo 2008), la quale però un anno fa trionfava a quota 5.003.000.
E intanto, Radio 105 riguadagna il terreno perduto nei confronti di Radio Italia Solo Musica Italiana posizionandosi sesta. Oggi gode di un ascolto pari a 3.887.000, rispettivamente +180.000 e +16.000. Per Radio Italia si tratta comunque di un bilancio abbastanza positivo, considerando la crescita di 339.000 unità nell’ultimo anno (oggi pari a 3.785.000), arrestata dalla flessione di un -151.000 negli ultimi due mesi.
Scoop in ottava posizione: Radio 24 supera Kiss Kiss portandosi a 2.225.000 (+360.000 e +181.000); per il network partenopeo si tratta di un calo relativo rispetto allo scorso anno (da 2.224.000 a 2.207.000), ma più consistente se rapportato alla fine del 2007 (-294.000).
Chiude la top ten una Radio R 101 in lieve ma costante crescita (oggi 2.065.000, con +303.000 e +61.000).
Sotto i due milioni, spiccano Radio3 (1.900.000, +85.000 e -149.000) e Radio Maria (1.836.000, -35.000 e +60.000). L’eterna sfida tra Radio Monte Carlo e Radio Capital si fa interessante subito dopo, con il canale monegasco che torna a primeggiare, anche se per demerito dell’emittente Elemedia. La radio “di gran classe” si trova a 1.764.000 (-178.000 e -40.000), mentre il “news network” oggi ottiene 1.671.000 contatti, con perdite pari a 190.000 e 181.000 unità.
Il vero problema delle due storiche reti è la concorrenza improvvisa (solo parzialmente prevedibile) di una robusta Virgin Radio, la quale – già al primo test – conquista un invidiabile pacchetto di 1.651.000 ascoltatori che, col tempo, potrebbe dare filo da torcere a diverse altre reti facilmente raggiunbili.
Di certo, la terza rete Finelco ha già superato la terza rete Elemedia che si ferma a 1.391.000. Per m2o si tratta comunque di un risultato accettabile che segna i seguenti divari: +80.000 e -156.000.
Chiudono la classifica, Isoradio (1.267.000, +215.000 e -91.000) e Radio Radicale, quest’ultima in buona ripresa (606.000, +124.000 e +37.000). (Nicola Franceschini per NL)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Un'autentica rivoluzione apre il primo bimestre 2008 di Audiradio

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL