Web. Facebook: niente adv per pagine con fake news. Ora le bufale moriranno di fame?

Continua a tenere banco il caso delle fake news che ormai infestano la rete. Facebook ha ulteriormente inasprito i provvedimenti per le pagine che pubblicheranno notizie false: in caso di reiterazione dell’infrazione all’account verrà impedito di ospitare pubblicità.
Il famoso social ha intenzione di stroncare il problema all’origine eliminando le sponsorizzazioni a tutti colori che creano post con bufale. La nuova misura è stata annunciata pochi giorni fa attraverso una breve nota sul blog ufficiale della compagnia di Menlo Park: “Abbiamo trovato casi di pagine che usano gli spot su Facebook per costruire il proprio pubblico così da distribuire fake news in modo più ampio. Adesso, se una pagina condivide ripetutamente notizie giudicate false da valutatori esterni, non potrà più comprare spazi pubblicitari”.
Seguendo in parte ciò che sta facendo Google, Facebook ha intrapreso un percorso che prevede il disincentivo economico, una sanzione che, va precisato, verrà eliminata nel momento in cui i trasgressori sceglieranno di agire in modo responsabile. Accanto ad una pars destruens, Zuckerberg proseguirà nella propria campagna di sensibilizzazione degli utenti basata sul decalogo consultabile attraverso il tool in alto al NewsFeed. (M.R. per NL)

printfriendly pdf button - Web. Facebook: niente adv per pagine con fake news. Ora le bufale moriranno di fame?