YouTube inizia a pagare gli utenti

Alcuni uploader di video già rientrano nella schiera di nuovi partner che incassano con meccanismi di condivisione degli utili della pubblicità


da Punto Informatico

Roma – Era una mossa attesa. Al pari di altri servizi che già offrono compensi per chi pubblica propri video, anche YouTube ha deciso di muoversi per trasformare un passatempo dei suoi milioni di utenti in un sistema di profitti condivisi con gli autori.
Con un post pubblicato sul blog ufficiale, l’azienda controllata da Google ha fatto sapere di aver esteso il proprio sistema di partnership per includere oltre ai grandi produttori dell’intrattenimento che hanno già stretto specifici accordi anche gli utenti più prolifici e creativi.
I primi a partecipare al nuovo programma sono nomi noti della tubosfera, come Lonelygirl15, LisaNova, renetto ed altri, tutti selezionati in base alla loro popolarità. “I loro contenuti – spiega YouTube – sono divenuti interessanti per gli inserzionisti”.
I cosiddetti user-partners saranno considerati da YouTube alla stregua di qualsiasi altro partner sui contenuti, come certi network televisivi e altre case di produzione video, e “potranno controllare la monetizzazione dei video che creano. Quando selezionano un video da monetizzare, noi pubblichiamo inserzioni pubblicitarie vicino ai loro contenuti cosicché possano guadagnare dal proprio lavoro”.
Su una pagina dedicata, YouTube spiega come manifestare il proprio desiderio di essere accettati come partner. Requisiti essenziali sono la produzione di un certo numero di video e l’acquisizione di una importante popolarità presso l’utenza di YouTube.

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - YouTube inizia a pagare gli utenti

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL