YouTube inizia a pagare gli utenti

Alcuni uploader di video già rientrano nella schiera di nuovi partner che incassano con meccanismi di condivisione degli utili della pubblicità


da Punto Informatico

Roma – Era una mossa attesa. Al pari di altri servizi che già offrono compensi per chi pubblica propri video, anche YouTube ha deciso di muoversi per trasformare un passatempo dei suoi milioni di utenti in un sistema di profitti condivisi con gli autori.
Con un post pubblicato sul blog ufficiale, l’azienda controllata da Google ha fatto sapere di aver esteso il proprio sistema di partnership per includere oltre ai grandi produttori dell’intrattenimento che hanno già stretto specifici accordi anche gli utenti più prolifici e creativi.
I primi a partecipare al nuovo programma sono nomi noti della tubosfera, come Lonelygirl15, LisaNova, renetto ed altri, tutti selezionati in base alla loro popolarità. “I loro contenuti – spiega YouTube – sono divenuti interessanti per gli inserzionisti”.
I cosiddetti user-partners saranno considerati da YouTube alla stregua di qualsiasi altro partner sui contenuti, come certi network televisivi e altre case di produzione video, e “potranno controllare la monetizzazione dei video che creano. Quando selezionano un video da monetizzare, noi pubblichiamo inserzioni pubblicitarie vicino ai loro contenuti cosicché possano guadagnare dal proprio lavoro”.
Su una pagina dedicata, YouTube spiega come manifestare il proprio desiderio di essere accettati come partner. Requisiti essenziali sono la produzione di un certo numero di video e l’acquisizione di una importante popolarità presso l’utenza di YouTube.

printfriendly pdf button - YouTube inizia a pagare gli utenti