Zambia: ritirate le accuse contro il sacerdote direttore di Radio Icengelo

Non sarà processato padre Franck Bwalya, il direttore della popolare emittente diocesana zambiana “Radio Icengelo”, arrestato per avere trasmesso giudizi faziosi sulle elezioni presidenziali dello scorso 30 ottobre in Zambia


(Radio Vaticana) – La polizia locale – riferisce l’agenzia Cns – ha annunciato di avere ritirato le accuse per motivi di ordine pubblico. Il sacerdote, che era stato fermato lo scorso 12 novembre, era imputato di avere denunciato nelle sue trasmissioni frodi elettorali e definito l’elezione del nuovo presidente Rupiah Banda illegittima, istigando tensioni sociali. Il suo arresto aveva suscitato grande clamore tra i fedeli e diversi esponenti della Chiesa locale lo avevano definito un attentato alla libertà di espressione. E di una “vittoria della libertà di espressione” ha parlato lo stesso padre Bwalya alla notizia del proprio proscioglimento. “Volevo criticare la debolezza delle nostre istituzioni e cercavo solo di dire che dobbiamo fare qualcosa per rivedere le nostre leggi cattive, perché esse possono generare l’anarchia della Nazione”, ha puntualizzato il sacerdote. “Radio Icengelo” (“Radio Luce”, nella lingua locale) è un’emittente molto ascoltata nella provincia di Kitwe Zambia, soprattutto per il suo impegno a favore dei più deboli. (L.Z.)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Zambia: ritirate le accuse contro il sacerdote direttore di Radio Icengelo

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL