Libia, crolla il regine e nella tv di Gheddafi si va in onda armati

Mentre i giornalisti stranieri sventolando teli bianchi con la scritta ‘tv’ trovavano riparo nei sotterranei dell’Hotel Rixos, in centro Tripoli, con gli elmetti in testa e addosso i giubbotti antiproiettile, una presentatrice della tv di Stato libica andava in studio in diretta tenendo in mano una pistola e minacciando i ribelli di non provare ad avvicinarsi all’edificio della tv di Stato.

DTT. LCN: frenesia nelle associazioni delle tv locali in vista della camera di consiglio del CdS sull’istanza cautelare di Agcom contro la sentenza TAR Lazio

Come previsto, l’appello del CNT di Costantino Federico per riunire le rappresentanze delle emittenti locali in vista della camera di consiglio del 30/08/2011, allorquando il Consiglio di Stato discuterà l’istanza cautelare proposta da Agcom nel ricorso contro la sentenza del TAR Lazio che ha annullato la delibera 366/10/CONS, è caduto nel vuoto.