DTT, dividendo esterno (61/69 UHF), sospensione decreto da parte di TAR Lazio. FRT: se non c’è dialogo il rischio ricorsi aumenta sempre di più

I provvedimenti cautelari (n. 1.130, 1.131 e 1.132) con i quali il Tar Lazio ha sospeso il decreto 23/01/2012 del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, avente ad oggetto l’attribuzione delle misure compensative finalizzate al volontario rilascio di porzioni di spettro funzionali alla liberazione delle frequenze nella banda 790-862 MHz (canali 61-69) non hanno colto di sorpresa gli addetti ai lavori, anzi erano facilmente prevedibili.