Ad autunno ripartono i periodici del gruppo Cairo

In elaborazione un’altra rivista e la crescita del catalogo libri


L’anno fiscale 2006 è stato quello del consolidamento. Ora abbiamo un portafoglio più completo…l’anno prossimo sarà pieno di novità”: queste le parole di Urbano Cairo, intervistato dal giornalista Claudio Plazzotta per MarketingOggi (quotidiano Italia Oggi), che racconta lo stato e l’evoluzione del suo gruppo editoriale. L’editore di Alessandria sostiene che le nuove iniziative sono “periodicamente” necessarie e non solo per il pubblico, ma anche come stimolo per l’azienda e, più in generale, per tutti i dipendenti.
Adesso l’idea è quella di arricchire il pacchetto di Cairo con una nuova testata, anche se ancora non si sa quale potrebbe esserne l’area tematica. Il gruppo editoriale vanta i tre “gioiellini” Dipiù, Dipiù tv e Diva Donna, che hanno conquistato, a colpi di gossip, la popolazione italiana. Ma Cairo non si accontenta e afferma di avere in cantiere non solo l’idea di un nuovo periodico, ma anche un quotidiano a larga diffusione, nella speranza di far crescere il numero delle copie vendute: in Italia se ne diffondono circa 5 milioni, contro, per esempio, i 9 milioni di tabloid anglosassoni.
Per quanto riguarda il mondo librario, Cairo publishing rilancia per la quarta volta Storia Nera di Andrea Colombo, mentre viaggiano bene Una emozione dipiù di Sandro Mayer (andato oltre le 15.000 copie) e La Mia Prigione di Fabrizio Corona. (M.M.)

printfriendly pdf button - Ad autunno ripartono i periodici del gruppo Cairo