Agcom – Delibera n. 156/07/CSP

Chiarimento interpretativo sull’applicazione della delibera n. 146/07/CSP recante: Atto di indirizzo sull’informazione in materia di “elezioni primarie” per la scelta dei componenti dell’assemblea costituente nazionale e del segretario nazionale del Part


In corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana

L’Autorità
NELLA riunione della Commissione per i servizi e i prodotti del 9 ottobre 2007;

VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249, pubblicata nel Supplemento ordinario n. 154/L alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – serie generale – del 31 luglio 1997, n. 177 e, in particolare, l’articolo 1, comma 6, lettera b) nn. 1 e 9;

VISTO il decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, recante “Testo unico della radiotelevisione”, ed in particolare, gli articoli 3 e 7 ai sensi dei quali costituiscono principi fondamentali del sistema radiotelevisivo il pluralismo, l’obiettività, la completezza, la lealtà e l’imparzialità dell’informazione, nonché l’apertura alle diverse opinioni e tendenze politiche, e che l’attività di informazione radiotelevisiva, da qualunque emittente o fornitore di contenuti esercitata, costituisce un servizio di interesse generale, che deve garantire la libera formazione delle opinioni e l’accesso di tutti i soggetti politici alle trasmissioni di informazione e di propaganda elettorale e politica in condizioni di parità di trattamento e imparzialità;

VISTO l’Atto di indirizzo sulle garanzie del pluralismo nel servizio pubblico radiotelevisivo approvato dalla Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi nella seduta dell’11 marzo 2003, secondo il quale, in particolare:

” 1. Tutte le trasmissioni di informazione – dai telegiornali ai programmi di approfondimento – devono rispettate rigorosamente, con la completezza dell’informazione, la pluralità dei punti di vista e la necessità del contraddittorio; ai direttori, ai conduttori, a tutti i giornalisti che operano nell’azienda concessionaria del servizio pubblico, si chiede di orientare la loro attività al rispetto dell’imparzialità, avendo come unico criterio quello di fornire ai cittadini utenti il massimo, di informazioni, verificate e fondate, con il massimo della chiarezza….

VISTA la delibera n. 22/06/CSP del 1° febbraio 2006 , recante “Disposizioni applicative delle norme e dei principi vigenti in materia di comunicazione politica e parità di accesso ai mezzi di informazione nei periodi non elettorali”, secondo la quale, in particolare:

” 1. Tutte le trasmissioni di informazione, compresi i telegiornali, le rubriche e le trasmissioni di approfondimento devono rispettare i principi di completezza e correttezza dell’informazione, obiettività, equità, lealtà, imparzialità, pluralità dei punti di vista e parità di trattamento”.

VISTA la delibera n. 146/07/CSP del 20 settembre 2007, recante “Atto di indirizzo sull’informazione in materia di “elezioni primarie” per la scelta dei componenti dell’assemblea costituente nazionale e del segretario nazionale del partito democratico indette per il giorno 14 ottobre 2007″;

CONSIDERATO che con istanza pervenuta il 28 settembre 2007 ( prot. 57799) è stato richiesto all’Autorità di fornire un chiarimento interpretativo della citata delibera n. 146/07/CONS, in relazione ai principi di pluralismo, obiettività, completezza e imparzialità dell’informazione e necessità del contraddittorio, affinché sia garantito il dibattito politico tra chi persegue il processo costituente e chi vi si oppone;

RITENUTO opportuno chiarire che l’applicazione dei principi di pluralismo, obiettività, completezza e imparzialità dell’informazione, la cui osservanza è espressamente richiamata nell’articolo 1 della delibera n. 146/07/CONS, comporta l’esigenza di fornire una corretta informazione sull’argomento delle “elezioni primarie” del partito democratico, in particolare sulle concrete modalità di svolgimento e di espressione del voto, dando altresì conto del dibattito politico, nei suoi vari aspetti, in modo completo, corretto , imparziale ed obiettivo;

UDITA la relazione dei Commissari Giancarlo Innocenzi Botti e Michele Lauria, relatori ai sensi dell’articolo 29 del regolamento concernente l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorità;

Delibera
1. In relazione a quanto indicato nell’atto di indirizzo sull’informazione in materia di “elezioni primarie” per la scelta dei componenti dell’assemblea costituente nazionale e del segretario nazionale del partito democratico adottato con la delibera n. 146/07/CSP si conferma che l’applicazione dei principi di pluralismo, obiettività, completezza e imparzialità dell’informazione, la cui osservanza è espressamente richiamata nell’articolo 1 della suddetta delibera, comporta che deve essere fornita una corretta informazione sull’argomento, in particolare sulle concrete modalità di svolgimento e di espressione del voto, dando altresì conto del dibattito politico e delle diverse posizioni all’interno e all’esterno della formazione politica in questione, in modo completo, corretto, imparziale ed obiettivo, al fine di contribuire alla formazione di una libera opinione da parte dei cittadini.

La presente delibera è pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e sul sito web dell’Autorità ed è trasmessa alla Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi

Roma, 9 ottobre 2007

IL PRESIDENTE

Corrado Calabrò

IL COMMISSARIO RELATORE
IL COMMISSARIO RELATORE

Giancarlo Innocenzi Botti

Michele Lauria

per attestazione di conformità a quanto deliberato
p. IL SEGRETARIO GENERALE

M. Caterina Catanzariti

printfriendly pdf button - Agcom - Delibera n. 156/07/CSP
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Agcom - Delibera n. 156/07/CSP

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO