Agcom: ma che fine ha fatto il censimento degli impianti di radiodiffusione sonora?

La delibera (sulla falsariga di quella tv) era attesa per febbraio o marzo, ma di essa si sono perse le tracce


Corradio Calabrò, presidente dell’Agcom ha dichiarato qualche settimana fa a riguardo dell’elaborazione del database dei canali tv (Delibera n. 502/06/CONS del 2 agosto 2006)realizzato sulla base delle informazioni rese dagli editori tv nel novembre dello scorso anno, “Che il lavoro sta procedendo. E’ stata esaurita la raccolta dei dati documentali e sono iniziate le ispezioni”.
Bene, ma della delibera per la radio non si sa più nulla?
A riguardo, si ricorderà che il ministro Gentiloni aveva assicurato che l’importante ricognizione dell’organo di garanzia si sarebbe conclusa entro gennaio 2007, con la conta degli impianti radiofonici. Invece, nulla è più pervenuto da Agcom sulla vicenda.
La questione è preoccupante perché, come purtroppo è accaduto spesso, l’adempimento potrebbe cadere nel bel mezzo del mese di agosto prossimo venturo, con le difficoltà conseguenti per le emittenti chiamate ad ottemperare alla produzione di una mole enorme di dati.

printfriendly pdf button - Agcom: ma che fine ha fatto il censimento degli impianti di radiodiffusione sonora?