Alfa Mito e il web: un mezzo non convenzionale per un bene tradizionale

La compagnia del biscione inaugura un nuovo modo di fare marketing con l’automobile: giocando online.
 
Bisogna dirlo, ci vuole davvero fegato. E quelli dell’Alfa, per il momento, hanno dimostrato d’avercelo. Già, perché con i tempi che corrono e con la crisi che galoppa è già un’impresa da duri il fatto d’investire nel lancio di un nuovo prodotto, scommettendo con la possibilità di perdere, specie se il prodotto in questione è la costosa e sempre più “non necessaria” automobile. Ma non solo questi. Quelli dell’Alfa hanno deciso d’investire su un prodotto con un target particolare senza puntare sui mezzi promozionali tradizionali, ma scegliendo una via che, seppur molto rischiosa, potrebbe inaugurare un nuovo modo di fare marketing per il settore dell’automobile. La nuova Alfa Mito è un po’ l’auto su cui l’azienda italiana punta per rilanciare il proprio brand ed il proprio mercato. Il mercato su cui punta è quello dei giovani dai 18 ai 30 anni, mercato su cui la Mini continua a dominare incontrastata. È proprio la Mini il “benchmark” il cui strapotere va sradicato. Il modo che il management Alfa ha escogitato per combattere questo strapotere è quello di una campagna marketing non convenzionale, che parta dal web, che trovi strade “emozionali” per raggiungere i potenziali acquirenti, che faccia in modo di fissare nelle menti della gente, specie delle fasce più giovani, il marchio Mito, ricorrendo ad eventi e creando community, concorsi, giochi sul web. L’estate appena trascorsa ha visto il lancio della nuova autovettura e il management del biscione ha pensato bene d’organizzare una serie di eventi tra Milano e Torino, sponsorizzati dall’Alfa Mito, per i quali l’acquisizione (spesso gratuita) del biglietto era subordinata alla registrazione su un sito internet dedicato alla nuova Mito ed in virtù del quale tutti i giovani che intendevano assistere a questa serie di concerti entravano direttamente a far parte di una sorta di community che via mail riceve tutti gli aggiornamenti riguardo il lancio dell’Alfa Mito, gli appuntenti e le novità in rete. L’altra novità importante e, per certi versi, rivoluzionaria è costituita dal portale www.alfamitoclip.com, con il quale davvero l’Alfa ha inaugurato un tipo di linguaggio marketing completamente nuovo. Tramite un nuovo linguaggio per icone, infatti, i navigatori e futuri potenziali clienti Alfa, possono realizzare e spedire videoclip su diversi temi, con l’immagine dell’Alfa Mito. Insomma, una scommessa nella scommessa, il cui obiettivo, secondo le parole di Luca De Meo, amministratore delegato dell’Alfa Romeo nonché capo marketing del gruppo Fiat, è un modo per aprire un’interlocuzione forte e diretta coi giovani, senza passare dalla comunicazione tradizionale, improntata sulle caratteristiche della vettura quali motore, prezzo e prestazioni. Se davvero ci riuscirà si sarà aperta una nuova strada verso il futuro del marketing automobilistico. (G.M. per NL)

printfriendly pdf button - Alfa Mito e il web: un mezzo non convenzionale per un bene tradizionale