Approfondimenti circa la detrazione del 55% per il risparmio energetico e chiarimenti dell’agenzia delle entrate

Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico)


Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico)- la circolare integrale può essere richiesta esclusivamente dagli assistiti Consultmedia all’indirizzo: assistenza@consultmedia.it – (…) = omissis – “(…) Con la presente s’intende portare all’attenzione delle imprese assistite che, con riferimento all’art. 1, commi da 344 a 349, Legge n. 296/2006, al D.M. del 19/02/2007 e alla Circolare Informativa SEAC del 14/03/2007, n. 67, l’Agenzia delle Entrate ha fornito gli attesi chiarimenti in merito alla nuova detrazione del 55% introdotta dalla Finanziaria 2007 per le spese sostenute in relazione agli interventi di risparmio energetico. Tale detrazione spetta ai soggetti interessati, per la realizzazione di determinati interventi volti al contenimento dei consumi energetici. Per quanto attiene gli adempimenti previsti ai fini della detrazione, comunque, si evidenzia che non è richiesta la comunicazione preventiva al Centro Operativo di Pescara, mentre è esteso l’obbligo di indicazione di fattura del costo della manodopera, così come disposto per la detrazione del 36% e per l’applicazione dell’IVA agevolata (10%). Con il Decreto del 19/02/2007 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fissato le modalità attuative dell’agevolazione in esame (Informativa SEAC 14/03/2007, n. 67) e, con la Circolare Ministeriale del 31/05/2007, n. 36/E, l’Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di chiarimenti utili alla fruizione del beneficio circa l’ambito soggettivo dell’agevolazione; la tipologia di edifici interessati; la tipologia d’interventi agevolabili; gli adempimenti richiesti; le spese agevolabili; la cumulabilità con le altre agevolazioni. Per quanto riguarda i soggetti interessati, l’agevolazione non è limitata ai privati, ma riguarda tutti i soggetti passivi d’imposta, sia residenti che non residenti, indipendentemente dalla tipologia di reddito conseguita. AI sensi dell’art. 2 del D.M. del 19/02/2007, sono ammessi a fruire della detrazione del 55% (…segue per assistiti Consultmedia…) Nel ricordare che questa struttura è a disposizione per eventuali chiarimenti in merito all’argomento, si comunica che i partner di riferimento sono: dott.ssa Luisa Bamonte – tel. 0331/402988 e-mail l.bamonte@sbcweb.it – dott.ssa Elena Bocciarelli – tel. 0331/402988 e-mail info@sbcweb.it (…)

printfriendly pdf button - Approfondimenti circa la detrazione del 55% per il risparmio energetico e chiarimenti dell’agenzia delle entrate